OKPEDIA GRECI

Le origini della Grecia antica

La penisola greca è la meta di periodiche migrazioni di popoli. Nel II millennio a.C. si stanziano sul suo territorio popolazioni indoeuropee provenienti da oriente, ribattezzando la penisola con il nome di Ellade. La conformazione del territorio è principalmente montuosa, un aspetto che contribuisce in modo determinante ad ostacolare l'unificazione dei villaggi e a favorire la nascita di piccole città-Stato indipendenti. Le continue migrazioni dei popoli consentono alla cultura greca di emergere dall'iniziale stato primitivo delle popolazioni pre-greche. Nel 2000 a.C. la popolazione guerriera degli ioni, segue nel 1600 quella degli eoli e degli achei. Le nuove migrazioni spingono gli ioni nei territori dell'Attica, mentre eoli ed achei occupano rispettivamente i territori della Beozia e della Tessaglia (ioni), e del Peloponneso (achei). Sono proprio gli achei, conosciuti anche con il nome di micenei (dal nome della città di Micene), a intraprendere i primi contatti commerciali con l'avanzata civiltà cretese. Dal 1500 al 900 a.C. ha luogo l'ascesa e il declino della civiltà micenea. Nel 1200 la migrazione di un nuovo popolo guerriero, i dori, destabilizza nuovamente l'ordine politico e militare nella penisola greca. Con il declino della civiltà micenea ha inizio un periodo di decadenza, denominato dagli storici con il nome di "medioevo greco".

Periodi della storia greca

Al termine del medioevo greco, nel IX secolo a.C., ha inizio il periodo classico della civiltà greca. Gli storici distinguono questa fase storica in quattro periodi.

  • Periodo arcaico Il periodo arcaico della civiltà greca inizia nel VIII secolo e culmina nel VI secolo a.C. con le guerre persiane. Agli inizi del periodo arcaico viene introdotto l'alfabeto fonetico e si sviluppa una florida produzione artistica.
  • Periodo classico Dal V al IV secolo a.C. le città-Stato della Grecia trovano la propria fase di golden age. La civiltà greca diventa uno dei centri del mondo antico.
  • Periodo ellenistico Il periodo ellenistico inizia con l'ascesa di Alessandro Magno e dei macedoni in un disegno di unificazione e di espansione del mondo greco.
  • Periodo romano Lo scontro tra il mondo greco e quello romano ha storicamente inizio con la battaglia di Azio e si conclude con la caduta dell'impero romano stesso. La civiltà romana assorbe quella greca, dando vita a una nuova linea greco-romana che continuerà a vivere fino alla caduta dell'impero bizantino.

https://www.okpedia.it/origini-della-grecia-antica


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


note


  • La Grecia delle origini. I primi abitanti della Grecia antica sono popolazioni di stirpe indoeuropea ( achei ) che nel II millennio a.C. si stabiliscono nella penisola greca e nei dintorni. Dagli achei nasce la civiltà micenea, dalla città di Micene. A Creta si sviluppa la civiltà minoica del re Minosse. Il popolo ellenico è diviso in tre stirpi: gli ioni, gli eoli e i dori che si insediano successivamente in Grecia quando entra in crisi la civiltà micenea, in un periodo della storia greca conosciuto come medioevo ellenico. Durante quest'ultima epoca si consolida il potere delle aristocrazie.

Antica Grecia

Decadenza del mondo greco

Antica Grecia

Personaggi dell'antica Grecia

Luoghi antica Grecia

Monumenti antica Grecia