OKPEDIA ATENE

Pace di Callia

Divenuto stratega di Atene, Pericle continua le ostilità contro i persiani sostenendo la rivolta anti-persiana in Egitto. Il re dei libi, Inaro, solleva l'Egitto contro i persiani. Pericle richiama il rivale politico Cimone dall'esilio e gli affida il comando della flotta ateniese nella guerra contro i persiani (anche per allontanare Cimone dalla vita politica ateniese). La spedizione militare ateniese non ha però buoni risultati. Nella guerra contro i persiani i greci resistono all'assedio di Cizio. Il conflitto marittimo tra Atene e i persiani ha il suo culmine nel 450 a.C. con la vittoria della flotta ateniese nella battaglia di Salamina di Cipro (o Salamina ciprica). Nella battaglia trova la morte lo stesso Cimone. Le ostilità contro la Persia si concludono nel 449 a.C. con la firma della Pace di Callia in cui le due potenze si impegnano reciprocamente a sospendere le ostilità presenti e future. La Persia rinuncia ad ogni tentativo di penetrazione nell'area dell'Egeo mentre Atene deve rinunciare al suo espansionismo nel Mediterraneo. Le trattative di pace sono portate avanti dall'ambasciatore Callia da cui prende il nome il trattato di pace.

https://www.okpedia.it/pace-di-callia


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Atene

Luoghi e monumenti