OKPEDIA ANTICA GRECIA

Battaglia di Leuttra

La battaglia di Leuttra segna la fine dell'egemonia di Sparta sul mondo greco. La guerra tra Tebe e Sparta per il controllo della Beozia ha inizio in una fase di profonda debolezza del mondo Greco. Pur uscendo vittoriosa dalle guerre del Peloponneso, la potenza spartana non è pari a quella del passato. Al contrario la società tebana, sotto la guida di Pelopida ed Epaminonda, segna una progressiva ascesa militare. Gli spartani scendono in guerra contro Tebe convinti della propria superiorità militare. Sono però clamorosamente sconfitti dai tebani nel 371 a.C. nella battaglia di Leuttra. Il "battaglione sacro" dei tebani, guidato da Epaminonda, si presenta sul campo di battaglia con un rafforzamento di 300 guerrieri nell'ala di sinistra della falange. I combattenti sono disposti anche al sacrificio pur di fermare gli spartani che, al contrario, scendono in campo sottovalutando gli avversari. Gli spartani escono sorprendentemente sconfitti dallo scontro che segna la fine dell'egemonia spartana e un processo di rapida decadenza politico-militare dei lacedemoni. Tutte le altre poleis greche allontanano i presidi spartani e si allontano dalla sua sfera d'influenza. Sparta è destinata a diventare una potenza di secondo ordine del Peloponneso. Con la vittoria nella battaglia di Leuttra ha anche inizio l'egemonia tebana sul mondo greco.

https://www.okpedia.it/battaglia-di-leuttra


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Storia antica

Società nel mondo antico