OKPEDIA ANTICO EGITTO

Antico Egitto

L'antico Egitto è una regione nord-africana dell'antichità in cui vide la nascita la civiltà egiziana. Fino al V millennio a.C. il territorio è suddiviso in una moltitudine di regni e distretti autonomi l'uno dall'altro. Nel corso del IV millennio a.C. un lungo processo di unificazione dei regni porta alla nascita di due distinti regni:

  • Basso Egitto. Il Basso Egitto è la regione pianeggiante vicino alle coste del Mar Mediterraneo a nord del paese.
  • Alto Egitto. L'Alto Egitto è la regione montuosa a sud del paese.

I due regni sono riuniti sotto un unico re nel 2850 a.C. ad opera del faraone Narmer (Menes). Con l'unificazione dell'antico Egitto viene unificata anche la capitale dell'intero regno nella città di Thinis nel Medio Egitto. Il periodo storico dalla nascita dell'Egitto (2850 a.C.) alla sua caduta (523 a.C.) è suddiviso in quattro epoche:

La società e l'economia egiziana sono determinate dalla presenza del fiume Nilo che attraversa l'Egitto da sud a nord. Le piene estive del fiume Nilo, a seguito delle piogge equatoriali, provocano una inondazione ciclica delle terre circostanti lasciandovi sopra una sostanza, detta limo, che le rende fertili e coltivabili. Grazie a questo fenomeno naturale le popolazioni nell'antico Egitto godono di una elevata produttività agricola della terra e di un abbondante raccolto annuale. Il Nilo è uno dei fattori naturali determinanti per la nascita della civiltà egiziana. La regione gode anche di una particolare morfologia del territorio che la rende particolarmente protetta dalle invasioni con il mare a nord, il deserto ad ovest e a sud e un istmo molto stretto che collega la regione egiziana all'Asia.

https://www.okpedia.it/antico_egitto


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Storia antico Egitto