OKPEDIA PRODUTTVITà

Produttività

La produttività è il rapporto tra la quantità della produzione e la quantità dei fattori produttivi impiegati. Si parla di produttività generale quando la quantità del prodotto in output ( y ) è in rapporto con la quantità di tutti i fattori produttivi impiegati { x1, x2, ... , xn } nella produzione. Si parla di produttività parziale, invece, quando la quantità del prodotto ( y ) è in rapporto con la quantità impiegata di un singolo fattore produttivo ( x1 ). Data una funzione di produzione a un fattore, il numero delle unità prodotte ( y ) è in funzione del numero delle unità impiegate del fattore produttivo (x) in input. La produttività può essere misurata dal seguente rapporto:

PRODUTTIVITA MEDIA

Quanto maggiore è la quantità di prodotto ( y ) e minore la quantità del fattore ( x ), tanto più alta è la produttività PM del processo produttivo. Si parla, in questo caso di produttività media del fattore produttivo. Essendo rare le funzioni di produzione con un solo fattore, la produttività di un fattore produttivo viene generalmente misurata considerando costante la quantità di tutti gli altri fattori produttivi utilizzati nella produzione. La produttività può essere misurata nei seguenti modi:

  • Produttività totale. La produttività totale è la quantità di prodotto ( output ) ottenuta impiegando una determinata quantità di fattore produttivo ( input ). È il contributo complessivo del fattore produttivo alla processo produttivo. Ad esempio, se in una fabbrica con 100 operi sono prodotte 500 unità di prodotto al giorno, la produttività totale del fattore lavoro è 500. La produttività totale prende in considerazione soltanto la quantità totale del prodotto ottenuto (y). È il contributo complessivo del fattore al processo produttivo.
    PRODUTTIVITA TOTALE
  • Produttività media. La produttività media è il rapporto tra il prodotto totale e la quantità del fattore produttivo impiegato. Ad esempio, se in una fabbrica con 100 operai sono prodotte 500 unità di prodotto al giorno, la produttività media giornaliera del fattore lavoro è pari a 500/100, ossia 5. A differenza della produttività totale, nel caso della produttività media sono prese in considerazione sia le quantità di prodotto (y) che le quantità del fattore produttivo (x).
    PRODUTTIVITA MEDIA
  • Produttività marginale ( prodotto marginale ). La produttività marginale misura la quantità di produzione addizionale che può essere ottenuta utilizzando un'unità aggiuntiva del fattore produttivo rispetto alla quantità già impiegata, a parità di utilizzo degli altri fattori produttivi. La produttività marginale ( o prodotto marginale ) è un indicatore che varia in funzione della quantità già impiegata del fattore nella produzione.
    PRODUTTIVITA MARGINALE
    Nelle prime unità di impiego del fattore produttivo la produttività marginale è crescente, in quanto la maggiore quantità del fattore produttivo consente di utilizzare meglio anche gli altri fattori produttivi. Una volta raggiunta un determinato volume di impiego, la produttività marginale del fattore inizia a decrescere fino ad annullarsi del tutto. A partire da questo punto ogni ulteriore unità aggiuntiva del fattore produttivo contribuisce a incrementare il prodotto totale in proporzione minore ( produttività marginale decrescente ). Ciò accade, in quanto, le unità aggiuntive del fattore non si combinano in modo efficiente con le quantità degli altri fattori produttivi della funzione di produzione. Oltre un determinato livello di impiego il contributo produttivo del fattore produttivo si annulla ( produttività marginale nulla ) e ogni ulteriore unità aggiuntiva del fattore produttiva non incrementa la produzione.
    PRODUTTIVITA MARGINALE DEL FATTORE
  • Produttività marginale ponderata. La produttività marginale ponderata PMP è data dal rapporto tra la produttività marginale PMA di un fattore produttivo x e il suo prezzo px. La formula della produttività marginale ponderata di un fattore è la seguente:
    PRODUTTIVITA MARGINALE PONDERATA

Produttività media e competitività. La produttività media di un fattore è un indicatore utilizzato per confrontare la competitività tra imprese diverse. Ad esempio date due imprese A e B, la prima con 50 operai e la seconda con 100 operai, che producono rispettivamente 200 e 500 unità di prodotto giornaliere, possiamo affermare che l'impresa A ha una produttività pari a 4 (200/50) mentre l'impresa B ha una produttività superiore, pari a 5 (500/100). In conclusione l'impresa B è più competitiva dell'impresa A.

https://www.okpedia.it/produttivita



Produzione e prodotto


Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.