Domanda di mercato

La domanda di mercato è la quantità domandata di un bene in corrispondenza di un determinato prezzo. È una delle principali forze di mercato. La domanda di mercato è composta dalla somma delle quantità domandate di un bene da tutti gli operatori in corrispondenza di ciascun prezzo di offerta. È anche detta domanda complessiva. Nella domanda di mercato viene posta in evidenza la relazione funzionale tra la quantità richiesta del bene e il prezzo, mantenendo costanti tutte le altre variabili economiche che influenzano le scelte degli acquirenti (es. reddito, prezzi dei beni sostitutivi, preferenze, numero di consumatori e di imprese sul mercato, ecc.). La relazione tra la quantità domandata e il prezzo può essere rappresentata in un diagramma cartesiano.

DOMANDA DI MERCATO

La quantità domandata di un bene è inversamente correlata al prezzo. Ne consegue che la rappresentazione grafica della domanda ha un andamento decrescente. Quanto maggiore è il prezzo, tanto minore sarà la quantità richiesta dal mercato. La curva di domanda di mercato è la somma orizzontale di tutti i consumatori del mercato e indica le quantità di un bene che i consumatori sono disposti ad acquistare a vari livelli di prezzo. L'inclinazione della curva di domanda dipende dalla facilità o meno con cui un consumatore può sostituire il bene in questione con un altro quando aumenta il suo prezzo. Quando un bene non è facilmente sostituibile con un altro (es. benzina)la curva di domanda si presenta non elastica al prezzo (rigida e tendenzialmente verticale). Al contrario, quando un bene può essere facilmente sostituito con un altro (es. detersivo) la curva di domanda si presenta elastica al prezzo (tendenzialmente orizzontale).

DOMANDA RIGIDA E DOMANDA ELASTICA

Nel precedente diagramma sono rappresentate due curve di domanda. Nel diagramma (a) abbiamo una curva di domanda rigida, nel diagramma (b) una curva di domanda elastica. Come si può facilmente osservare un pari aumento del prezzo (+p) determina un calo contenuto della quantità domandata (-q) del bene nel caso (a) in quanto il bene in questione non ha sostituiti (es. benzina) mentre riduce fortemente la quantità domandata del bene nel caso (b) in quanto il bene può essere facilmente sostituito con altri (es. detersivo). Per concludere, la forma convessa delle curve di domande deriva dall'analisi della curva prezzo-consumo che individua i panieri ottimali scelti da un consumatore tra due beni x e y al variare del prezzo di uno dei due ( v. costruzione curva di domanda ).

Differenza tra domanda individuale e domanda di mercato. La domanda individuale e la domanda di mercato sono due concetti differenti. La domanda individuale indica la quantità domandata di un bene da parte di un singolo operatore al variare del prezzo. La domanda di mercato, invece, indica le quantità domandate del bene da parte di tutti gli operatori al variare del prezzo. Al variare del prezzo di offerta nella domanda individuale varia soltanto la quantità domandata del bene da parte del singolo operatore. Nella domanda di mercato, invece, varia sia la quantità domandata del bene e sia il numero degli operatori che compongono la domanda. Ad esempio, l'incremento del prezzo di mercato spinge i precedenti consumatori che hanno un prezzo di domanda inferiore a non acquistare più il bene. Viceversa, se il prezzo di mercato diminuisce, nuovi consumatori entrano a far parte della domanda di mercato.

https://www.okpedia.it/domanda_di_mercato



Domanda

Domanda aggregata