Personal computer ( PC )

Il personal computer è un computer con potenza e prestazioni sufficienti a soddisfare le esigenze medie di un utente. Il personal computer è conosciuto anche con l'abbreviazione PC. Il termine "personal computer" (computer personale) inizia a diffondersi negli anni '80 per distinguere i nuovi microcomputer di fascia bassa (home computer) da quelli di fascia media. È utilizzato sia per uso personale che professionale. I personal computer hanno una potenza di calcolo superiore agli home computer e un maggior numero di periferiche a disposizione. A differenza degli home computer i personal computer utilizzano un monitor dedicato e una tastiera separata dal cabinet del computer. I personal computer sono computer meno potenti ma anche più economici rispetto ai minicomputer. L'architettura di un personal computer è progettata per un utilizzo in modalità stand-alone ( monoutente ). Tuttavia, la componentistica hardware modulare consente di trasformare facilmente un PC anche in un terminale di collegamento di un computer remoto ( server ) in una rete di computer. I personal computer sono suddivisi in tre distinte categorie:

  • Desktop. Il personal computer desktop è un modello da tavolo, con monitor collocato al di sopra del case e tastiera alfanumerica esterna. È la prima tipologia di PC a comparire sul mercato. Il contenitore della scheda madre ( case ) è facilmente accessibile. La componentistica modulare e la facilità di accesso alla scheda madre agevolano le operazioni di assemblaggio e di potenziamento ( upgrade ) delle caratteristiche tecniche del computer. Per aggiungere una nuova scheda è sufficiente inserirla "a scatto" negli appositi slot della scheda madre.
  • Tower. Il personal computer tower ha una configurazione hardware simile al desktop ma il case è disposto in posizione verticale. Questo consente di porre il contenitore della componentistica hardware del computer anche sotto il tavolo o sul pavimento, slegando dalla vicinanza con il monitor e la tastiera. La componentistica hardware e le caratteristiche tecniche sono le stesse di un desktop.
  • Laptop ( Notebook ). I personal computer laptop sono nettamente diversi dai desktop e dai tower. I laptop integrano uno schermo piatto LCD a cristalli liquidi, il case e la tastiera in un unico corpo. Spesso integrano sulla tastiera anche una superficie touchpad, sensibile al tatto, in sostituzione del mouse. Al termine dell'utilizzo lo schermo può essere chiuso come un "quaderno". Per questo motivo i laptop sono conosciuti anche e soprattutto come notebook. I laptop hanno dimensioni e peso ridotti. Sono caratterizzata da una potenza di calcolo inferiore rispetto ai destktop/tower. In compenso, integrano una batteria che consente l'utilizzo del computer per qualche ora anche in assenza di alimentazione elettrica.

Il segmento dei personal computer ha origine con il lancio del computer Apple II nel 1977 considerato sotto molti punti di vista il padre sia degli home computer e sia dei personal computer. Nel 1981 anche IBM entra nel mercato lanciando il primo PC IBM, il modello IBM 5150, basato su una CPU di architettura Intel 8088/x86. Negli anni '80 i personal computer hanno un primo e importante mercato di sbocco nell'utenza business e negli uffici. Sono composti da un monitor, una tastiera e un cabinet orizzontale (da tavolo) o verticale. I primi PC hanno un lettore floppy e un disco fisso (hard disk) integrato nel cabinet del computer.

PERSONAL COMPUTER

Nel 1984 anche la Apple investe nel settore lanciando il primo computer Macintosh che anticipa sotto molti aspetti l'evoluzione dei personal computer verso un approccio user friendly. Negli anni '90 i personal computer hanno ormai una potenza di calcolo sufficiente per gestire applicazioni grafiche avanzate e i sistemi operativi implementano interfacce grafiche (GUI) in grado di rendere più semplice l'utilizzo del computer da parte degli utenti. Il sistema del puntatore, del desktop e delle icone, del cestino lanciato dal Mac OS viene adottato anche sui PC IBM con il lancio del sistema operativo Microsoft Windows. Nei primi anni '90 iniziano a comparire sul mercato i personal computer "Ibm compatibili". I PC compatibili si basano sulla stessa architettura hardware dei PC IBM ma sono prodotti da marche diverse o sono assemblati nei negozi specializzati di hardware computer. I PC compatibili hanno un prezzo inferiore rispetto ai PB IBM e si diffondono rapidamente sul mercato. Questa evoluzione del mercato dei personal computer determina la fine degli home computer. I PC compatibili hanno un prezzo di acquisto accessibile a tutti ed offrono prestazioni grafiche superiori. Hanno, inoltre, il vantaggio di essere personalizzati sulle esigenze dell'utente grazie alla facilità delle operazioni di assemblaggio dei componenti hardware. Negli anni '90 al tradizionale personal computer fisso ( computer desktop o tower ) si affianca il personal computer portatile ( computer laptop o notebook ), il quale è caratterizzato da minori dimensioni e peso, nonché dall'integrazione della tastiera e del monitor in un unico monoblocco pieghevole. Grazie alla personalizzazione dell'assemblaggio i personal computer dominano ancora oggi gran parte del mercato dei computer di fascia media e di fascia bassa.

https://www.okpedia.it/personal_computer



note


  • PC. In ambito informatico l'acronimo PC significa letteralmente Personal Computer che si può tradurre con "computer per uso personale". Il termine PC è utilizzato per riferirsi a quella categoria di computer che, indipendentemente dal sistema operativo che usano, sono realizzato per un uso principalmente individuale. PC fu la sigla che identificava il primo personal IBM, che usava floppy da 5,25", senza disco rigido e con 256Kb di memoria RAM, del 1981.

Computer

Componenti del computer

Periferiche del computer

Accessori del computer