Scelta ottima del consumatore

La scelta ottima del consumatore ha luogo quando il saggio marginale di sostituzione eguaglia il rapporto fra i prezzi dei beni, compatibilmente con il vincolo di bilancio del consumatore. Sul diagramma cartesiano questa condizione si verifica nel punto di tangenza tra la curva di indifferenza ( preferenze del consumatore ) e la retta del vincolo di bilancio. La rappresentazione grafica è la seguente:

SCELTA OTTIMA DEL CONSUMATORE

Nel rispetto del principio di razionalità il consumatore effettua le proprie scelte di consumo cercando di raggiungere la curva di indifferenza più esterna possibile, ossia quella che gli consente di ottenere una utilità maggiore dalle proprie scelte. Nell'esempio precedente la curva di indifferenza C si trova al di fuori delle possibilità di consumo del consumatore, è troppo esterna, mentre le curve di indifferenza A e B sono fattibili. La curva di indifferenza B è quella più esterna tra le curve di indifferenza raggiungibili ed è, pertanto, la migliore.

SMSx1,x2 = Px1/Px2

Dal punto di vista matematico la tangenza della curva di indifferenza con il vincolo di bilancio equivale a dire che nel punto di ottimo devono avere la medesima pendenza. La pendenza della retta di bilancio è data dal rapporto dei prezzi dei beni -p2/p1. Essendo i prezzi dei beni determinati dal mercato (e non dal consumatore) il rapporto dei prezzi è il saggio in base al quale il mercato scambia i due beni. La pendenza lungo la curva di indifferenza varia, invece, punto per punto ed è data da dx1/dx2 = - U'2/U'1. Consiste nel saggio in base al quale il consumatore è disposto a scambiare un bene con l'altro ed è detto saggio marginale di sostituzione spesso abbreviato con la sigla SMS. Dal punto di vista analitico la scelta ottima del consumatore consiste in un sistema di due equazioni, la prima quazione individua la condizione di ottimo mentre la seconda equazione identifica il vincolo di bilancio.

SCELTA OTTIMALE SISTEMA DI EQUAZIONI

Scelta ottima di angolo. In alcuni casi particolari non si verifica la condizione di tangenza tra la curva di indifferenza e la retta del vincolo di bilancio. In tali casi la scelta ottimale del consumatore cade su una delle due intercette del vincolo di bilancio.

SCELTA OTTIMA DI ANGOLO

La scelta ottima della teoria del consumatore si basa sull'esistenza di presupposti teorici poco realistici come l'informazione perfetta e la piena razionalità ( razionalità perfetta ) del consumatore. In realtà, un consumatore non dispone delle informazioni sufficienti per valutare la qualità di un bene e il suo prezzo. Inoltre, le stesse scelte del consumatore potrebbero rispondere ad una logica imperfetta ( razionalità imperfetta ) o, come sostenuto dall'economia comportamentale, del tutto irrazionale.

https://www.okpedia.it/scelta_ottima_del_consumatore



Microeconomia

Scambio

Produzione