Network computer

Il network computer è un tipo di computer progettato appositamente per la connessione a una rete informatica ( telematica ). È un elaboratore leggero e con un'architettura hardware minima. Essendo utilizzato prevalentemente nelle connessioni telematiche, ad esempio a internet, il network computer non necessita di una configurazione hardware potente, in quanto può sfruttare le risorse hardware/software del computer a cui si collegano. È il tipo di computer che più si avvicina alle vecchie funzionalità del terminale. In un network computer sono potenziati soprattutto la facilità di utilizzo da parte dell'utente, la portabilità e la velocità di trasmissione dati. Grazie a questa tipologia di utilizzo remota, il network computer è dotato di un processore economico e poco performante, l'elaborazione dati vera e propria viene svolta dal processore del computer server. Per le stesse ragioni è dotato di una quantità minima di memoria RAM ed è generalmente privo di hard disk ( disco fisso ).

RETE DI NETWORK COMPUTER

Un network computer utilizza i software e il sistema operativo del computer a cui si collega senza doverli installare. Nella memoria ROM del network computer sono registrate soltanto le procedure che consentono le prime operazioni al momento dell'accensione del computer e il collegamento alle risorse disponibili in rete. Il network computer è, inoltre, privo di unità periferiche I/O. Il salvataggio dei dati viene effettuato sui sistemi di storage situati in rete. I primi network computer sono sperimentati negli anni '80-'90 come soluzione hardware alternativa ed economica ai computer normali. Negli anni '90 beneficiano dell'evoluzione delle reti telematiche e, in particolar modo, della rete internet. Tuttavia, il crescente peso del software in termini di byte e la lentezza dei collegamenti telematici non consentono a questa tipologia di computer di confrontarsi con le performance dei personal computer fissi e portatili(1). Negli anni duemila i network computer escono dal mercato.

Bassi costi di produzione. Avendo una configurazione hardware minima, i network computer hanno un costo di produzione notevolmente inferiore rispetto alle altre tipologie di personal computer. Negli anni '90 si presentano come un'alternativa ai computer portatili e ai dispositivi mobile.

Sicurezza dei dati. I network computer consentono all'utente di accedere al software e ai dati, registrati sui computer in rete, tramite collegamento locale o remoto. Non avendo copie fisiche dei documenti registrati al suo interno, il network computer offre un livello superiore di sicurezza dei dati. L'accesso ai dati è, però, subordinato al collegamento di rete e al funzionamento del computer centrale.

Bassa velocità di elaborazione dati. L'accentramento delle risorse hardware/software e la lentezza dei collegamenti telematici non consentono di ottenere performance elevate di elaborazione dati. Nel corso degli anni '90 i personal computer registrano miglioramenti esponenziali dal punto di vista della memoria/potenza di calcolo e, grazie alle economie di scala e alla diffusione dei personal computer compatibili, anche un calo progressivo sia del costo di produzione che del prezzo finale di vendita dei PC. Questi fattori riducono ulteriormente la competitività del network computer rispetto ai personal computer ( PC ).

Cloud computing. L'idea del network computer continua a sopravvivere anche dopo la sua uscita dal mercato. Nel corso degli anni duemila l'architettura fortemente accentrata delle reti di network computer evolve, dando vita alle prime architetture di cloud computing e di data storage accentrato.

https://www.okpedia.it/network_computer



Computer

Componenti del computer

Periferiche del computer

Accessori del computer