Specie

Le specie sono organismi differenti. Nel mondo vegetale e animale una specie è un insieme composto da organismi simili che possono incrociarsi e dare vita a una prole fertile. In ambito scientifico le varie specie vegetali e animali sono identificate tramite il metodo di nomenclatura binomia, o metodo di classificazione Linneo, ideato dal naturalista svedese Carl von Linné ( Linneo ) nel XVIII secolo. Secondo il metodo Linneo ogni organismo vivente è associato a un nome scientifico composto dal gruppo e dalla specie di appartenenza all'interno del gruppo. Ad esempio, il lupo appartiene al gruppo Canis e, all'interno di questo, alla specie lupus. Anche il coyote appartiene al gruppo Canis ma, a differenza del lupo, appartiene alla specie latrans. Pur appartenendo al medesimo gruppo, il lupo e il coyote sono, pertanto, due specie diverse.

La definizione di specie basata sull'esistenza di una prole fertile è valida soltanto per animali e vegetali, laddove non è possibile che si verifichi uno scambio di materiale genetico tra gli organismi differenti. La definizione non è applicabile ai batteri in quanto tra batteri è possibile che si verifichi uno scambio di materiale genetico.

Sia il nome del gruppo che il nome della specie sono scritti in latino ( lingua latina ). Il nome del gruppo è sempre scritto con iniziale maiuscola poiché identifica il sostantivo. Il nome della specie, invece, è sempre scritto con iniziale minuscola poiché ha lo scopo di qualificare meglio il sostantivo principale ( gruppo ). Il nome della specie può essere una parola qualificante, un aggettivo o un altro sostantivo. Ad esempio, Canis lupus ( lupo ) e Canis latrans ( coyote ) e Canis familiaris ( cane )

https://www.okpedia.it/specie




Biologia