Regno dei protisti

Il regno dei protisti è un gruppo tassonomico che comprende gli organismi eucarioti unicellulari autotrofi o eterotrofi. Gli organismi protisti possiedono le caratteristiche proprie sia delle piante che degli animali. Il termine "protisti" viene coniato dal biologo naturalista tedesco E.H. Haeckel. I protisti sono generalmente degli organismi unicellulari. Nel regno dei protisti sono inclusi, oltre agli organismi eucarioti unicellulari, anche un discreto numero di semplici organismi eucarioti pluricellulari quando manifestano evidenti somiglianze cellulari ( es. alghe ). Fanno parte del regno dei protisti organismi molto diversi tra loro: i protozoi, le amebe, diversi di alghe ( es. alghe verdi ), i parameci e organismi saprofiti come le muffe d'acqua e i funghi mucillaginosi. A seconda delle modalità alimentari il regno dei protisti è suddiviso nei seguenti gruppi:

  • Protisti autotrofi ( protofiti ). I protisti autotrofi sono organismi in grado di trasformare la materia inorganica in materia organica tramite la fotosintesi. Ad esempio, la biomassa acquatica del fitoplancton.
  • Protisti eterotrofi ( protozoi ). I protozoi sono organismi eterotrofi che vivono prevalentemente in ambiente acquatico. I protozoi sono oggetto di studio della protozoologia.
  • Protisti saprofiti. I protisti saprofiti sono organismi protisti che si nutrono di altri organismi animali o vegetali morti oppure come parassiti. Alcuni protisti saprofiti hanno la capacità di formare ascospore ( es. muffe d'acqua e funghi mucillaginosi ). Per la capacità di creare ascospore sono spesso classificati negli ascomiceti.

Lo studio dei protisti è oggetto di studio della microbiologia. In origine sono inclusi da Haeckel nel regno dei protisti anche alcuni batteri. Successivamente i batteri sono assegnati a un regno a se stante, il regno delle monere.

Eucarioti. I protisti sono organismi eucarioti poiché le cellule sono provviste di un nucleo protettivo intorno al patrimonioni genetico ( DNA ). Si distinguono dagli organismi procarioti che, al contrario, non sono provvisti di nucleo.

Eucarioti pluricellulari. Nel regno dei protisti sono inclusi anche organismi pluricellulari quando manifestano somiglianze cellulari con gli organismi unicellulari. Ad esempio, le alghe sono incluse nel regno dei protisti poiché anche nelle alghe di grandi dimensioni, ogni cellula non dipende dalle altre cellule e ha una vita autonoma. Le alghe pluricellulari possiedono, pertanto, caratteristiche simili alle alghe unicellulari. Per questa ragione le alghe sono collocate nel regno dei protisti.

https://www.okpedia.it/regno_dei_protisti




Protisti