OKPEDIA FORME DI MERCATO

Forme di mercato

Le forme di mercato sono caratteristiche distintive dei mercati sulla base del grado di concorrenza, del numero di soggetti offerenti e acquirenti, dal grado di controllo del prezzo da parte delle imprese, dal grado di libertà di entrata e di uscita dal mercato, del grado di omogeneità o di differenziazione del prodotto ( natura del prodotto ). In economia le principali forme di mercato sono la concorrenza, il monopolio, l'oligopolio, il monopsonio. Le caratteristiche delle forme di mercato sono riassunte nella seguente tabella:

FORME DI MERCATO

  • Concorrenza. Nel mercato di concorrenza operano una moltitudine di imprese dal lato dell'offerta, in grado di soddisfare la medesima domanda di mercato, e una moltitudine di acquirenti dal lato della domanda. Il mercato di concorrenza è caratterizzato dalla libertà di ingresso e di uscita delle imprese.
  • Concorrenza perfetta. Nel mercato di concorrenza perfetta operano un numero infinito di piccole imprese offerenti, ognuna dei quali può soddisfare la domanda di mercato, e un numero infinito di piccoli acquirenti ( es. consumatori ). In tali circostanze le imprese non decidono il prezzo di vendita dei prodotti, bensì assumono il prezzo di mercato ( price taker ). Qualunque prezzo superiore a quello di mercato annulla la domanda di mercato dell'impresa Il mercato di concorrenza perfetta è, quindi, caratterizzato da un solo prezzo e da un solo prodotto. Il mercato di concorrenza è caratterizzato da libertà di ingresso e uscita delle imprese. Non esistono barriere all'entrata o all'uscita del mercato. La concorrenza perfetta è un modello di mercato ipotetico, raro o non esistente nella realtà.
  • Monopolio. Nel mercato di monopolio opera una sola impresa, detta monopolistica, in grado di soddisfare la domanda di mercato. Il mercato è caratterizzato da un solo offerente e da una moltitudine di acquirenti. Essendoci una sola impresa, nel mercato di monopolio non esiste alcuna concorrenza. L'impresa monopolista può decidere sia la quantità di produzione che il prezzo di vendita del prodotto/servizio, al fine di massimizzare il profitto d'impresa L'ingresso sul mercato è ostacolato dalle barriere tecnologiche, finanziarie, normative ( monopolio legale ) o naturali ( monopolio naturale ).
  • Monopsonio. Nel mercato di monopsonio operano una moltitudine di imprese dal lato dell'offerta e un unico soggetto acquirente dal lato della domanda. L'acquirente gode di maggiore forza contrattuale rispetto agli offerenti e può influenzare al ribasso il prezzo di mercato del bene economico.
  • Oligopolio. L'oligopolio è una forma di mercato caratterizzata dalla presenza di poche imprese operanti dal lato dell'offerta, ognuna delle quali soddisfa una quota di mercato rilevante, e da una moltitudine di soggetti ( acquirenti ) dal lato della domanda. L'ingresso sul mercato è ostacolato dalle barriere tecnologiche, finanziarie, normative o naturali. In oligopolio le imprese non competono tra loro secondo le regole della concorrenza. Le imprese adottano strategie e, talvolta, giungono ad accordi collusivi. Il comportamento delle imprese oligopolistiche è interpretato dalla teoria dei giochi.
  • Oligopsonio. L'oligopsonio è una forma di mercato in cui la domanda è composta da pochi soggetti acquirenti mentre l'offerta è frazionata tra una moltitudine di soggetti offerenti. È la situazione opposta rispetto all'oligopolio. Nell'oligopsonio si riscontrano interazioni strategiche tra gli acquirenti, in modo simile a quanto si verifica tra gli offerenti nell'oligopolio.
  • Concorrenza monopolistica. La concorrenza monopolistica ( o concorrenza imperfetta ) è una forma di mercato n cui operano una moltitudine di offerenti e di acquirenti. A differenza del mercato di concorrenza perfetto, nella concorrenza monopolistica le singole imprese sono in grado di attuare la differenziazione dei prodotti, rendendoli non perfettamente sostituibili tra loro. Le imprese offrono prodotti simili ma non identici. La concorrenza monopolistica è una forma di mercato molto frequente nella realtà.
  • Monopolio bilaterale. Il monopolio bilaterale è una forma di mercato atipica. È caratterizzata dalla presenza di un solo soggetto acquirente ( monopsonista ) dal lato della domanda e da un solo soggetto offerente ( monopolista ) dal lato dell'offerta. L'equilibrio di mercato è determinato esclusivamente dalla forza contrattuale e dal potere negoziale delle parti.
https://www.okpedia.it/forme_di_mercato



note


  • Forme di mercato perfette e imperfette. Nella teoria economica le forme di mercato sono suddivise in perfette e imperfette. Un mercato perfetto è caratterizzato dall'omogeneità del prodotto e dall'uguaglianza del prezzo di mercato per tutti gli acquirenti. In un mercato perfetto gli acquirenti possono acquistare un prodotto indifferentemente presso un'impresa piuttosto che un'altra. Non vi sono preferenze particolari per un brand o per un'impresa. Il mercato imperfetto è, invece, caratterizzato da dalla differenziazione di prodotto ( non omogeneità di prodotto ) e dalla preferenza degli acquirenti per una particolare impresa. Nei mercati imperfetti il prezzo può variare sensibilmente in base all'acquirente.

Mercato

Equilibrio

Forme di mercato

Concentrazione del mercato