OKPEDIA ACCADI

Accadi

Gli accadi sono una popolazione di origine semitica nel corso del III millennio a.C. che si stanzia in Mesopotamia. Nel 2350 a.C. sotto la guida del re Sargon gli accadi invadono il territorio dei sumeri occupando l'intera Mesopotamia. Gli accadi danno vita ad un grande impero che include nei propri confini la Mesopotamia, l'Elam, la Siria e parte dell'Asia Minore. La religione degli accadi è tra le più antiche delle popolazioni di origine semitica. La divinità più importante è la dea della terra e della fecondità Ishtar. La cultura accadica si affianca a quella sumerica e influenza la scrittura e la lingua della Mesopotamia per due secoli. Durante la dominazione accadica le città sumere perdono completamente la propria tradizionale indipendenza e sono sottomesse al potere centrale della capitale dell'impero Akkad. Nel 2150 a.C. l'impero degli accadi crolla sotto la spinta delle popolazioni esterne. Con il crollo dell'impero accadico le città sumere riacquistano la propria autonomia e indipendenza.

https://www.okpedia.it/accadi


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Civiltà mesopotamica

Mesopotamia

Scienza e Tecnologia

Società

Arte e architettura

Mitologia/Religione babilonese

Bibliografia