Sistema economico circolare

Il sistema economico circolare è uno schema descrittivo dei flussi monetari e reali tra gli operatori economici. È utilizzato per semplificare la descrizione del funzionamento di un sistema economico. Lo schema più semplice si basa sull'esistenza di due mercati ( mercato dei beni e mercato del lavoro ) e due operatori economici ( famiglie e imprese ). Le famiglie offrono i propri servizi ( lavoro, risparmio ) alle imprese in cambio di un flusso monetario ( salario, interesse ). Il reddito delle famiglie viene, infine, speso per acquistare beni e servizi dalle imprese.

SISTEMA ECONOMICO CIRCOLARE

I flussi economici reali ( linea blu ) consistono nell'offerta dei fattori produttivi dalle famiglie alle imprese e nell'offerta dei beni e servizi finali dalle imprese alle famiglie. I flussi economici monetari/finanziari ( linea rossa ) consistono nella remunerazione dei servizi produttivi dalle imprese alle famiglie ( reddito ) e dal pagamento del prezzo di acquisto dei beni e servizi dalle famiglie alle imprese. In conclusione, in un sistema economico i flussi reali ( beni, lavoro, fattori produttivi, risparmio, ecc. ) e monetari ( prezzi, salari, interesse, ecc. ) sono strettamente interconnessi tra loro.

Settore estero e settore pubblico. Nella schema circolare può essere introdotto il settore estero e la pubblica amministrazione ( Stato ). Pur complicandosi, il sistema economico circolare conserva le sue caratteristiche teoriche peculiari.

Sistema economico circolare ( ambiente )

Si parla di sistema economico circolare anche per indicare un modello economico in grado di considerare le relazioni tra il sistema produttivo e il sistema ambientale. In un sistema economico circolare la produzione utilizza in input i fattori produttivi tradizionali ( capitale, lavoro, terra ) e le risorse naturali, per produrre dei beni economici destinati al consumo finale. Sia il processo di produzione che l'attività di consumo generano, a loro volta, delle esternalità negative sull'ambiente sotto forma di rifiuti e inquinamento. Nel sistema economico circolare la produzione è, inoltre, fortemente dipendente dai limiti di utilizzo delle risorse naturali, molte delle quali sono risorse esauribili ( es. petrolio, risorse minerarie, ecc. ) mentre altre sono soggette a limiti di sfruttamento ( es. terra ). Una rappresentazione grafica del sistema economico circolare è la seguente.

SISTEMA ECONOMICO CIRCOLARE

Il sistema economico circolare è un concetto noto agli economisti del XVIII secolo ( scuola fisiocratica ) e del XIX secolo ( scuola classica ). In base al sistema economico circolare nessuna crescere può essere infinita, in quanto è soggetta alla disponibilità delle risorse naturali. Su questo principio l'economista inglese Ricardo elabora i suoi studi sul rendimento decrescente e l'economista Malthus analizza l'andamento della crescita demografica della popolazione. Alla fine del XIX secolo la visione "circolare" del sistema economico viene abbandonata dagli economisti, in quanto le scoperte scientifiche e tecnologiche favoriscono la sensazione ottimistica che la crescita possa essere infinita e senza limiti. Nella prima metà del Novecento gli economisti preferiscono adottare la visione di un sistema economico lineare. Soltanto a partire dagli anni '60 del Novecento, quando emergono gli evidenti limiti del sistema economico contemporaneo sotto forma di scarsità di risorse energetiche ( problema energetico ) e di inquinamento ( problema ambientale ), il sistema economico circolare torna ad essere nuovamente un paradigma della teoria economica.

https://www.okpedia.it/sistema_economico_circolare



note


  • Prima legge della termodinamica. Il sistema economico circolare tra ambiente ed economia si ricollega al primo principio fisico della termodinamica, in base al quale "nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma". Negli anni '60 Kenneth Boulding introduce l'idea del pianeta Terra come un'astronave ( metafora del pianeta Terra come astronave ). Secondo Boulding, tutto ciò che si preleva dalle risorse naturali ( RN ) si trasforma in rifiuti ( RF ).
    esempio di sistema economico circolare
  • Seconda legge della termodinamica. L'idea di un sistema economico perfettamente circolare viene però ridimensionata dalla seconda legge della termodinamica. Non tutte le risorse possono essere riciclate, molte di queste sono entropicamente utilizzate dal sistema economico e non possono tornare allo stato iniziale perché tecnicamente impossibile ( es. combustibili fossili ) oppure perché si sono disperse nell'ambiente in piccoli frammenti non recuperabili ( es. metalli ). In questi casi si verifica una trasformazione irreversibile della materia e dell'energia in entropia. Ad esempio, le risorse energetiche sono risorse irreversibili. Negli anni '60 del Novecento l'economista rumeno Georgescu-Roegen è il primo autore ad applicare il concetto di entropia al sistema economico, introducendo così un nuovo limite fisico allo sviluppo economico che si affianca a quello già individuato da Kenneth Boulding.
    l'entropia in un sistema economico circolare