OKPEDIA COSTO
test di verificaDomanda
Nella formula del costo marginale cosa indica ΔC?
immagine del test



1 / 9 domande



Vuoi visualizzarlo sul tuo sito?

La differenza costo medio e costo marginale

La differenza tra il costo medio e il costo marginale è determinata dalla differenza delle grandezze di misura utilizzate nei due indicatori economici.

Il costo medio è determinato dal rapporto tra i costi totali e la quantità totale della produzione. Ad esempio, se con un costo tale pari a 1000 sono prodotti 500 unità di prodotto, il costo medio è pari a 2 ( 1000 / 500 ). Le variabili utilizzate sono grandezze totali ( grandezze assolute ).

CU = C / Y

Il costo marginale è, invece, la misura dell'incremento del costo a seguito di un incremento della quantità di produzione. Ad esempio, a un dato livello di produzione l'incremento ulteriore di due unità produttive comporta un incremento dei costo pari a 5. Il costo marginale è quindi 2,5 ( 5 / 2 ). Nel caso del costo marginale le variabili sono grandezze infinitesimali e marginali ( grandezze relative ).

CM = ΔC / ΔY

Si tratta pertanto di due grandezze e unità di misura diverse.

Il costo di riferimento nel costo medio e nel costo marginale

Un'altra importante differenza tra il costo marginale e il costo totale è data dal costo di riferimento.

Nel caso del costo medio viene preso in considerazione il costo totale ( C ) che, a sua volta, è composto dai costi fissi e dai costi variabili. Quindi, la curva del costo medio è calcolata tenendo conto sia dei costi fissi e sia dei costi variabili come grandezze assolute.

Nel caso del costo marginale, invece, sono presi in considerazione soltanto i costi variabili poiché i costi fissi non variano al variare della quantità di produzione e la loro variazione marginale è sempre nulla. Quindi, la curva del costo marginale misura soltanto l'incremento dei costi variabili come grandezza relativa.

Per questa ragione la curva del costo medio e la curva del costo marginale non coincidono.

CURVA <a href='/costo' _fcksavedurl='/costo' title='COSTO'>COSTO</a> MEDIO

I costi fissi unitari sono molto alti nelle prime unità di produzione e scendono progressivamente con l'aumentare della produzione. I costi variabili unitari, viceversa, crescono con la produzione. La curva del costo medio è la sommatoria di questi due effetti. La curva del costo marginale,invece, misura l'accelerazione dei costi variabili.

Quando il costo marginale coincide al costo medio

Il costo marginale eguaglia il costo medio in due punti. Il primo punto si ha quando si produce la prima unità di produzione.

il costo marginale eguaglia il costo medio in due punti

Il secondo punto si verifica nel tratto crescente della curva del costo marginale, in quanto i costi variabili crescono più rapidamente rispetto ai costi medi.

https://www.okpedia.it/differenza_costo_medio_e_costo_marginale



Costo


Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.