Politica monetaria secondo i classici

La politica monetaria secondo i classici è efficace. La posizione teorica degli economisti classici sulla politica monetaria può essere analizzata ricorrendo la modello IS-LM che permette di osservare gli effetti della politica monetaria espansiva sia sull'equilibrio del mercato dei beni e sia su quello del mercato della moneta. Secondo la teoria classica, la domanda di moneta ( L ) non è sensibile alle variazioni del tasso di interesse ( h = 0 ). In tali circostanze la curva LM è perfettamente inclinata ( verticale ) e parallela all'asse delle ordinate.

POLITICA MONETARIA ( <a href='/ipotesi' _fcksavedurl='/ipotesi' title='IPOTESI'>IPOTESI</a> CLASSICA )

L'incremento dell'offerta di moneta ( ΔM ) sposta la curva LM verso destra. A parità di tasso di interesse ( i ), viene a formarsi sul mercato un disequilibrio sul mercato della moneta e un eccesso di offerta di moneta ( M>L ). Gli operatori utilizzano l'eccesso di liquidità per acquistare titoli, facendo aumentare il prezzo dei titoli e diminuire il tasso di interesse. La diminuzione del tasso di interesse stimola la spesa per investimenti delle imprese ( ΔI ) e la domanda aggregata, incrementando il livello del reddito da Y0 a Y1. Il nuovo equilibrio macroeconomico viene raggiunto nel punto e1, dove sia il mercato dei beni che il mercato della moneta sono tornati in equilibrio in corrispondenza di un livello di reddito più alto ( effetto reale ) e di un un livello del tasso di interesse più basso ( i1 ).

Moltiplicatore della politica monetaria. . L'efficacia della politica monetaria espansiva secondo gli economisti classici può essere analizzato anche dal punto di vista matematico, osservando il moltiplicatore della politica monetaria. Assumendo l'ipotesi h=0 dei classici, il moltilicatore della politica monetaria si trasforma nel seguente modo:

POLITICA MONETARIA ( <a href='/ipotesi' _fcksavedurl='/ipotesi' title='IPOTESI'>IPOTESI</a> CLASSICA )

La variabile h=0 ( ipotesi classica ) consente di semplificare il rapporto fino a ottenere un coefficiente di moltiplicazione pari a 1/k. In tale circostanza un incremento dell'offerta reale di moneta ( ΔM/P ) genera un effetto sul reddito pari a ΔY= ( ΔM/P )/k. La politica monetaria espansiva produce effetti reali sul reddito ed è, pertanto, efficace ( efficacia della politica monetaria ).

https://www.okpedia.it/politica_monetaria_secondo_i_classici


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Politica monetaria