OKPEDIA POLITICA MONETARIA

Strumenti di politica monetaria

Gli strumenti di politica monetaria sono le leve a disposizione del policy maker per intervenire sul mercato della moneta. Gli strumenti di politica monetaria sono gestiti dalla banca centrale del sistema economico di riferimento. La banca centrale può modificare l'offerta di moneta ( M ) agendo sui parametri che determinano la base monetaria e il moltiplicatore monetario.

OFFERTA DI MONETA

Le principali leve di intervento sono le seguenti:

  • Tasso di sconto. La banca centrale può effettuare variazioni del tasso di sconto. Il tasso ufficiale di sconto è il tasso di interesse tramite il quale le banche possono richiedere alla banca centrale un rifinanziamento al fine di ottenere nuova liquidità. Quanto maggiore è il tasso di sconto, tanto maggiore è il costo del rifinanziamento. In conclusione, un aumento del tasso di sconto riduce la base monetaria ( H ) e, quindi, l'offerta di moneta ( M ), e viceversa.
  • Operazioni di mercato aperto. La banca centrale può acquistare titoli del debito pubblico dal mercato. L'acquisto dei titoli si traduce in un'iniezione di moneta nel mercato, ossia in un aumento della base monetaria ( H ) e, quindi, dell'offerta di moneta ( M ). Allo stesso modo, la banca centrale può decidere di vendere i titoli del debito pubblico in suo possesso, la vendita si traduce in una riduzione della base monetaria e dell'offerta di moneta.
  • Riserva obbligatoria. La banca centrale può modificare la riserva obbligatoria che le banche devono mantenere a garanzia della loro solvibilità. Quanto maggiore è la riserva obbligatoria, tanto minore è la base monetaria e l'offerta di moneta sul mercato, e viceversa. La variazione della riserva monetaria ( re ) modifica il moltiplicatore monetario ed è inversamente correlata con la variazione dell'offerta di moneta.

https://www.okpedia.it/strumenti_di_politica_monetaria


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Politica monetaria