Moltiplicatore monetario

Il moltiplicatore monetario è il rapporto tra l'offerta di moneta ( M ) e la base monetaria ( H ). È un indicatore macroeconomico che consente di legare la base monetaria della banca centrale con la quantità di moneta legale, detenuta dal pubblico sotto forma di moneta circolante e di depositi bancari. Nei modelli macroeconomici il moltiplicatore monetario è generalmente indicato con una doppia emme minuscola ( mm ) ed è dato dalla seguente formula:

MOLTIPLICATORE MONETARIO

La quantità di moneta ( M ) è composta dalla moneta circolante ( CU ) e dai depositi bancari ( D ). La moneta circolante è detta anche moneta legale. La quantità dei depositi a vista e dei conti correnti bancari è detta moneta fiduciaria. La base monetaria ( H ) è, invece, composta dalla moneta circolante ( CU ) e dalle riserve delle banche presso la banca centrale ( RE ).

Sostituendo le variabili M e H con le relative formule economiche, è possibile riscrivere il moltiplicatore monetario nel seguente modo:

MOLTIPLICATORE MONETARIO ( TRASFORMAZIONE )

Il moltiplicatore monetario è spesso indicato considerando il rapporto percentuale delle variabili rispetto ai depositi bancari ( D ). In tal senso, l'equazione della moneta ( M ) e della base monetaria ( H ) possono essere riscritte nel seguente modo:

La variabile cu ( minuscolo ) è determinata dal rapporto tra il circolante ( CU ) e i depositi bancari ( D ) del pubblico. La variabile re ( minuscolo ) è determinata dal rapporto tra le riserve bancarie ( RE ) e i depositi bancari ( D ) del pubblico. In termini matematici è, quindi, possibile riscrivere il moltiplicatore monetario ( mm ) nel seguente modo:


MOLTIPLICATORE MONETARIO

Il moltiplicatore monetario è determinato dal comportamento del pubblico nella scelta di detenere più circolante o depositi ( cu ) e dalle decisioni del sistema bancario sulla percentuale ( re ) di riserve da mantenere a fronte dei depositi bancari del pubblico. Il rapporto ( re ) tra le riserve e i depositi è sempre minore di uno. Essendo la componente re situata al denominatore e sempre minore di uno ( re<1 ), è possibile affermare che il moltiplicatore monetario ( mm ) è sempre maggiore di uno.

mm>1

Il moltiplicatore monetario ( mm ) e la base monetaria ( H ) consentono di determinare la quantità di offerta di moneta ( M ) del sistema economico, prendendo in considerazione sia la moneta legale ( CU ) e sia la moneta fiduciaria ( D ).

M = H · mm

In conclusione, quanto maggiore è il moltiplicatore monetario ( mm ), tanto maggiore è la quantità dell'offerta di moneta ( M ) che può essere ottenuta dalla base monetaria. Quanto minore è la percentuale ( re ) delle riserve detenute dalle banche rispetto ai depositi bancari, tanto maggiore è l'offerta di moneta.

https://www.okpedia.it/moltiplicatore_monetario


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Mercato della moneta