Agente razionale: reazione vs deliberazione

Un agente razionale può affrontare i problemi decisionali mediante diverse architetture. In particolar modo, le diverse strade possono essere riassunte in due grandi tipologie di architettura: l'architettura reattiva e quella deliberativa.

  • Architettura reattiva. Nell'architettura reattiva l'agente logico/razionale risponde agli input esterni con un comportamento immediato. La percezione esterna e il comportamento da adottare sono associati in una tabella. L'agente razionale rileva la situazione dell'ambiente ( percezione ), la individua nella tabella e, infine, esegue il comportamento ( azione ) associato a quest'ultima. L'architettura reattiva consente decisioni molto rapide ed efficienti ma implica la presenza di un database di grandi dimensioni e, spesso, non è possibile prevede tutte le circostanze possibili.
    AGENTE RAZIONALE ARCHITETTURA REATTIVA
  • Architettura deliberativa. Nell'architettura deliberativa l'agente logico/razionale elabora un comportamento sulla base dell'ambiente esterno. In questo caso l'agente non consulta alcuna tabella di reazione, bensì elabora il comportamento migliore in un motore inferenziale, seguendo un processo di ragionamento e/o di inferenza logica. L'architettura deliberativa consente di affrontare le situazione nuove e sconosciute, ma implica un tempo di elaborazione molto lungo. La risposta al problema potrebbe arrivare troppo tardi.
    AGENTE RAZIONALE: ARCHITETTURA DELIBERATIVA

I moderni sistemi IA utilizzano entrambe le architetture, cercando di unire gli aspetti positivi dell'architettura reattiva ( velocità ) con quelli dell'architettura deliberativa ( versatilità ). L'architettura reattiva viene utilizzata per prendere le decisioni in tempi rapidi. Ad esempio, in un'automobile con guida automatica il sistema frena ( reazione ) in presenza di un ostacolo sulla strada ( input ). L'architettura deliberativa viene, invece, utilizzata per affrontare le situazioni nuove e gli imprevisti, e come funzione di apprendimento.

AGENTE RAZIONALE: ARCHITETTURA IBRIDA

Le deliberazioni di risolvere la situazione contingente e introdurre nuove associazioni input/action nell'architettura reattiva ( compilazione ), in modo tale da poter risolvere in futuro la medesima situazione mediante l'architettura reattiva.

https://www.okpedia.it/agente_razionale_reazione_vs_deliberazione




note


  • Istinto e reazione. La funzione reattiva degli agenti razionali è molto simile all'istinto degli esseri viventi. In situazioni di pericolo gli esseri umani reagiscono rapidamente sulla base dell'istinto, senza svolgere calcoli o ragionamenti. Lo stesso accade nel mondo animale. Il più delle volte le reazioni istintive sono risposte efficaci ai problemi ( es. fuga dinnanzi a un pericolo ). Tuttavia, in alcuni casi le reazioni istintive possono anche rivelarsi delle pessime decisioni. Ad esempio,.nelle situazioni di panico collettivo molte persone muoiono calpestate da altre, nel mondo animale ogni bufalo segue quello davanti e cadono in massa in un burrone ecc.
  • Ricompilazione e verifica reazioni. In un'architettura reattiva le reazioni potrebbero non essere più efficaci. Il cambiamento della situazione ambientale potrebbe mutare l'associazione tra la situazione in input e la migliore risposta comportamentale da adottare. E' consigliabile affidare all'architettura deliberativa il compito di verificare periodicamente l'efficacia delle reazioni, sostituendole con nuove reazioni più efficaci ( ricompilazione ), e/o introdurre un meccanismo di feedback in grado di rimuovere le reazioni inefficaci in caso di errore.

Agente razionale