test di verificaDomanda
La spesa pubblica č uno strumento della ...



1 / 1 domande



Vuoi visualizzarlo sul tuo sito?

Spesa pubblica

La spesa pubblica è l'impiego di risorse economiche da parte dello Stato per finanziare la produzione di beni pubblici e servizi pubblici, al fine di consentire il raggiungimento degli obiettivi pubblici ( stabilità, redistribuzione della ricchezza, sviluppo economico ) . È l'insieme delle spese dello Stato ed è una voce di passività nel bilancio dello Stato.

La differenza tra spesa pubblica e privata. La spesa pubblica ha finalità diverse dalla spesa privata. La spesa privata soddisfa i bisogni dell'individuo mentre la spesa pubblica soddisfa i bisogni pubblici ossia gli interessi generali della collettività.

Il soggetto erogatore della spesa pubblica è lo Stato ( amministrazioni centrali, governo, enti locali ed enti pubblici ). In una visione più allargata di spesa pubblica sono considerate anche le aziende pubbliche.

L'insieme delle spese pubbliche è detto fabbisogno finanziario.

Gli elementi della spesa pubblica

La spesa pubblica è composta dai seguenti elementi:

  • Spesa reale. Le spese pubbliche reali finanziano l'acquisto di fattori, beni intermedi e prodotti/servizi privati da parte degli enti pubblici per il funzionamento dello stato e della pubblica amministrazione.
  • Trasferimenti. I trasferimenti sono erogazione di denaro dello stato a beneficio di determinati soggetti della società.

    Esempio. Sono trasferimenti l'erogazione di denaro alle famiglie prive di reddito, alle nuove imprese, le pensioni, gli assegni familiari, i contributi alla produzione, il credito a tassi agevolati, ecc.

  • Interessi passivi. La spesa per gli interessi passivi è la quota della spesa pubblica destinata al pagamento degli interessi ai sottoscrittori di titoli pubblici.

    Nota. Questa voce ha assunto una crescente importanza nel bilancio dello stato a causa dell'eccessivo indebitamento effettuato dai governi.

la spesa pubblica e la copertura finanziaria

La copertura finanziaria della spesa pubblica

Le spese pubbliche sono finanziate tramite le entrate pubbliche:

  1. i tributi ( politica fiscale )
  2. l'emissione di moneta ( politica monetaria )
  3. l'indebitamento pubblico ( debito pubblico )

    Nota. L'indebitamento pubblico è strettamente legato agli interessi passivi sul debito pubblico che lo Stato deve pagare ogni anno e al rendimento dei titoli pubblici. Se l'indebitamento è eccessivo, il debito pubblico diventa insostenibile e gli interessi passivi si sostituiscono alle altre voci reali della spesa pubblica.

La classificazione della spesa pubblica

Le spese pubbliche sono classificate in:

  • Spesa pubblica di trasformazione. Le spese pubbliche di trasformazione corrispondono agli investimenti pubblici e all'acquisto dei fattori produttivi per la produzione dei beni e dei servizi pubblici.
  • Spesa pubblica di trasferimento. Le spese pubbliche di trasferimento consistono nell'erogazione di sussidi a favore di particolari soggetti economici, famiglie e imprese.

la differenza tra spesa pubblica e trasferimenti

A seconda del soggetto economico, dello scopo o della destinazione economica, la spesa pubblica può essere classificata in vari modi ( es. spesa locale o statale, spesa di governo o di esercizio, straordinaria o ordinaria, ecc. ).

L'intervento pubblico diretto e indiretto

La spesa pubblica può finanziare l'intervento pubblico in due modi:

  1. Intervento pubblico diretto. L'offerta dei beni e dei servizi pubblici è gestita direttamente dallo Stato o da un ente pubblico.
  2. Intervento pubblico indiretto. Lo Stato deroga alle imprese private l'offerta dei beni e dei servizi pubblici ( es. regolamentazioni, agevolazioni, appalti, ecc. ).

la differenza tra intervento pubblico diretto e indiretto

La spesa pubblica nella politica economica

Con la teoria keynesiana la spesa pubblica ha assunto un ruolo di grande importanza nella politica economica dello Stato.

Nella politica fiscale keynesiana lo Stato preleva una parte del reddito dei cittadini per acquisire i fattori di produzione necessari alla fornitura dei beni e dei servizi pubblici.

In questo modo, il policy maker può intervenire sulla domanda aggregata e sul reddito nazionale, uscendo dalle situazioni di crisi in cui prevale la preferenza della liquidità.

Nota. Keynes propone l'uso della spesa pubblica per uscire dalla trappola della liquidità degli anni '30, una situazione in cui le aziende e i cittadini maturano aspettative pessimistiche sul futuro ed evitano qualsiasi spesa, preferendo il risparmio della liquidità. In questa situazione, l'espansione monetaria è inefficace. Per uscire dalla "trappola" lo Stato si sostituisce ai soggetti privati, preleva la liquidità inutilizzata e la spende per produrre beni pubblici, riavviando l'economia.

La crescita della spesa pubblica nel Novecento

Nel Novecento il peso della spesa pubblica ha raggiunto il 50% del PIL in quasi tutti i paesi industrializzati. Nell'Ottocento pesava soltanto il 10%.

crescita della spesa pubblica nell'ultimo secolo in Italia e in Germania

Le principali cause dell'incremento della spesa pubblica sono le seguenti:

  1. Gli interventi pubblici per contenere le conseguenze delle crisi economiche ( anni '30 ), le spese militari in periodo di guerra ( 1915-18 , 1939-45 ), la ricostruzione e l'offerta del welfare state nel dopoguerra.
  2. I fallimenti dello Stato. La crescita della spesa pubblica è influenzata anche dagli interessi particolari della classe politica e della burocrazia.
    • I politici al governo influenzano l'andamento della spesa pubblica in base al ciclo elettorale.
    • La burocrazia aumenta la spesa pubblica per accrescere il proprio prestigio, indipendentemente dall'utilità o meno della stessa dal punto di vista pubblico.
    • La popolazione non accetta il taglio della spesa pubblica, facendo scaricare l'onere sulle generazioni future ( deficit spending ).

gli interessi particolari nella spesa pubblica

Pertanto, la spesa pubblica è uno strumento vischioso verso il basso, facile da aumentare ma difficile da ridurre.

La rigidità della spesa pubblica. La spesa pubblica è uno strumento di politica fiscale poco flessibile anche perché gli investimenti pubblici sono investimenti di medio-lungo periodo. Questo rende particolarmente difficoltoso usare la politica fiscale espansiva o la politica fiscale restrittiva ( taglio alla spesa pubblica ) per intervenire sulla congiuntura economica di breve periodo. Gli interventi richiedono tempo per diventare operativi.

https://www.okpedia.it/spesa_pubblica



faq

  1. Come si misura l'efficienza della spesa pubblica?
    Lo Stato opera in condizioni di monopolio e molti servizi pubblici sono offerti gratuitamente ai cittadini. Pertanto, non è possibile misurare l'efficienza con il mercato come per le imprese private. Per misurare l'efficienza della spesa pubblica si utilizza l'analisi costi benefici (ACB) ossia il confronto tra i costi e i benefici del progetto.
  2. Alcuni esempi di spesa pubblica?
    Ecco un elenco di voci della spesa pubblica nazionale:
    • amministrazione generale
    • organizzazione politica
    • difesa nazionale
    • giustizia
    • sicurezza pubblica
    • istruzione
    • beni culturali
    • sanità
    • tutela ambientale
    • relazioni internazionali
    • trasporti e comunicazioni
    • telecomunicazioni
    • interventi diretti o indiretti dello Stato in economia
    • spese locali
    • sostegno allo sviluppo
    • interessi passivi sul debito pubblico
    • sussidi alle famiglie
    • agevolazioni e incentivi alle imprese
    • previdenza sociale

Spesa pubblica