OKPEDIA ARCO DI TITO

Arco di Tito

L'Arco di Tito è dedicato all'imperatore Tito. Viene edificato per volere delll'imperatore Domiziano, fratello di Tito, per ricordare la vittoria del 70 d.C. dell'esercito romano nella repressione della rivolta di Gerusalemme. L'arco viene eretto nel '81 d.C. dopo la morte di Tito. I rilievi mostrano un bottino di guerra senza pari: il tesoro del Tempio di Gerusalemme (distrutto dai romani), l'altare, le trombe d'argento ed il candelabro d'oro. Il monumento celebra un evento drammatico per la cultura e la storia ebraica, per questa ragione per molti secoli gli ebrei della comunità romana hanno evitato di passarvi dinnanzi. Per molti secoli l'arco è stato inglobato in una fortezza medioevale che paradossalmente ha contribuito alla sua conservazione. Nel'800 l'arco viene restaurato dal Valadier che lo separa definitivamente dalla fortezza, oggi distrutta. Oggi l'arco di Tito domina sulla valle del Foro Romano da una cresta collinare, cosiddetta Velia. Accoglie i turisti provenienti dal Colosseo offrendo uno spaccato di Roma Antica. Sulla destra della salita si possono ammirare i resti del grande Tempio di Venere.

https://www.okpedia.it/arco-di-tito-a-roma


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Roma

Luoghi e monumenti

Musei

Palazzi

Luoghi

Collegamenti