Nassau William Senior

Nassau William SeniorNassau William Senior è un economista inglese della scuola classica del XIX secolo. Nasce a Compton in Inghilterra nel 1790. A lui viene assegnata la prima cattedra di economia politica all'università di Oxford. È anche il primo economista inglese a ricoprire la funzione di consigliere economico del governo. Collabora alla realizzazione dell'inchiesta sulla povertà e alla stesura di una legge sulla sindacalizzazione e la riforma delle corporazioni municipali. Nella sua vita svolge anche un'assidua attività politica come esponente dell'ala progressista del partito whig. In molti dibattiti solleva il problema della povertà di massa creata dalla prima rivoluzione industriali nei ceti più poveri della popolazione. Muore a Kensington ( Londra ) nel 1790.

Senior nella storia del pensiero economico

Nassau William Senior è considerato un economista di impostazione liberista della scuola classica ma anche un antiricardiano. Vive in un'epoca successiva a Ricardo, in un momento intermedio tra la teoria ricardiana e quella di J.S.Mill, in cui è particolarmente accesa la reazione antiricardiana. Senior mantiene alcuni aspetti della teoria di David Ricardo ma ne rifiuta altri.

La teoria del valore di Senior

Accoglie la teoria della rendita ricardiana ma rigetta la teoria del valore di Ricardo. Secondo Senior il valore è determinato sia dalle condizioni d'offerta ( lavoro ) che da quelle di domanda ( scarsità e utilità ). La domanda è determinata dall'utilità dei beni.

Utilità marginale. Negli scritti di Senior si intravede anche un abbozzo dell'utilità marginale decrescente. Senior si accorge che il doppio di unità di una merce non raddoppia anche il piacere. Quindi, l'utilità decresce con la quantità consumata del bene.

La teoria del capitale

Senior rifiuta l'idea classica del profitto come reddito residuale, distaccandosi radicalmente dalla teoria ricardiana del capitale.

L'economista inglese elabora una teoria del capitale alternativa, in cui assume importanza la dimensione temporale del capitale. La dimensione tempo consente di collegare i risultati remoti ottenuti dall'impiego del lavoro attraverso il capitale.

Secondo Senior i fattori originari della produzione sono soltanto la terra e il lavoro. Il capitale è un fattore aggiunto a quelli primari che aumenta la produttività dei precedenti.

Il capitalista mette a disposizione il suo capitale nel processo produttivo per un determinato periodo di tempo, rinunciando così a impiegarlo in altri modi o per produrre piacere per se stesso ( sacrificio o astinenza ). Quindi, il saggio di profitto è un reddito legittimo del capitalista ed è determinato dal periodo medio di impiego del capitale nel processo produttivo.

Si tratta di una teoria soggettiva del profitto. È il differimento del piacere ( astinenza ) del capitalista, avvenuto tramite il risparmio, a dare origine al profitto. Secondo Senior l'astinenza è il terzo fattore produttivo.

La teoria del sacrificio o astinenza di Senior è alla base della teoria neoclassica del capitale.

Nota. La teoria soggettiva del profitto di Senior si distingue da quella di altri economisti anti-ricardiani come Longfield che, invece, spiegano il profitto tramite l'incremento della produttività del lavoro ( teoria oggettiva-tecnologica del profitto ).

La teoria dell'interesse

L'economista inglese interpreta l'interesse come il costo dell'astinenza di chi presta il denaro, il suo sacrificio a rinunciare all'uso dei beni nel presente. Questa visione è strettamente legata alla teoria del capitale di Senior.

Nota. La teoria dell'interesse di Senior viene definita apologetica da Karl Marx.

La teoria della bilancia dei pagamenti

Senior elabora anche una spiegazione della bilancia dei pagamenti con l'estero. Secondo l'economista, l'equilibrio della bilancia dei pagamenti sugli scambi con l'estero implica la diseguaglianza dei prezzi e dei salari tra i due paesi che partecipano allo scambio delle merci sul mercato internazionale.

La critica di Senior alla teoria malthusiana

Nel 1829 Senior confuta la teoria di Malthus secondo cui la crescita demografica comporta un peggioramento delle condizioni di vita della popolazione. Senior osserva come le condizioni generali di vita siano empiricamente migliorate nonostante la crescita della popolazione.

Le opere di Senior

  1. "Letture sulla popolazione" ( 1829 )
  2. "Lineamenti di scienza dell'economia politica" ( 1836 )

https://www.okpedia.it/nassau-william-senior


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


  1. David Ricardo
  2. la teoria della rendita differenziale
  3. la critica di Ricardo alle leggi sul grano
  4. la divisione per classi della società
  5. la teoria della distribuzione
  6. la teoria del valore
  7. la teoria del salario
  8. l'equivalenza ricardiana tra imposte e debito pubblico
  9. il debito pubblico secondo Ricardo
  10. le critiche al teorema dell'equivalenza
  11. le differenze di pensiero tra Ricardo e Malthus
  12. la legge di Say e le macchine secondo Ricardo
  13. gli economisti ricardiani ( il ricardismo )
  14. la reazione antiricardiana