Le differenze tra Ricardo e Malthus

David Ricardo e Thomas Robert Malthus sono due economisti della scuola classica dell'economia e condividono lo stesso impianto teorico. Tuttavia, in campo politico hanno un'opinione radicalmente opposta sulle leggi del grano ( Corn Laws ).

Cosa hanno in comune Ricardo e Malthus

I due economisti condividono la stessa teoria della rendita differenziale. Entrambi sono economisti della scuola classica dell'economia.

David Ricardo riconosce a Malthus la paternità della teoria sulla rendita e utilizza il principio demografico di Malthus per costruire la sua teoria del salario e spiegare il salario naturale al livello di sussistenza, nonché la capacità del sistema di giungere all'equilibrio in modo automatico e naturale.

Nella teoria classica delle classi sociali i lavoratori e i proprietari terrieri spendono interamente il proprio reddito. La classe dei capitalisti, invece, risparmia interamente il suo reddito per destinarlo all'accumulazione.

Questa visione accomuna tutti gli economisti classici, sia Ricardo che Malthus.

Quali sono le differenze di pensiero

La differenza tra Malthus e Ricardo è nella visione del profitto nel lungo periodo. Ricardo ipotizza la caduta del saggio di profitto mentre Malthus ne prevede l'aumento.

Dal punto di vista politico, inoltre, i due economisti assumono una posizione contrapposta in merito alle Corn Laws. Malthus sostiene e difende le leggi sul grano mentre Ricardo le critica e ne chiede l'abrogazione.

Cosa sono le leggi sul grano. Le Corn Laws sono leggi decise dal governo inglese nel 1816 per imporre una tariffa doganale sull'importazione del grano. La tariffa doganale va a vantaggio degli interessi economici dei proprietari terrieri inglesi, i quali percepiscono una rendita fondiaria, e a svantaggio degli imprenditori borghesi del nascente capitalismo industriale.

Perché Malthus sostiene le leggi sul grano

Se il saggio di profitto è destinato a crescere, nel corso del tempo una parte crescente della ricchezza è destinata a risparmio a scapito del consumo.

Secondo Malthus il fatto che ci sia il potere di acquisto non vuol dire che ci sia anche la volontà spendere da parte dei capitalisti.

L'aumento della quota dei profitti e la diminizione della quota dei salari provocano una spaccatura tra il valore delle merci prodotte e il valore pagato ai lavoratori per produrle.

Questa situazione viola la legge di Say e causa una caduta della domanda effettiva.

la caduta della domanda a causa dell'incremento del profitto nel lungo periodo ( Malthus )

L'unico modo per colmare questa differenza, secondo Malthus, consiste nella redistribuzione del reddito dal profitto alle rendite. La rendita aumenta la domanda effettiva poiché viene interamente spesa dai proprietari terrieri per acquistare merci, beni di consumo e servizi personali.

Tramite questa tesi Malthus difende la validità delle leggi sul grano.

La critica di Ricardo al pensiero di Malthus

La critica di David Ricardo è sintetizzabile nel seguente modo. Il risparmio degli imprenditori viene destinato agli investimenti e questi ultimi sono parte della domanda aggregata nel sistema economico nazionale.

In altri termini, la decisione di risparmio dei capitalisti è motivata dalla loro volontà di spendere interamente la ricchezza per acquistare gli input del processo produttivo ( lavoro e beni di investimento ).

la critica di Ricardo al pensiero di Malthus

Se i risparmi dei capitalisti sono investimenti e gli investimenti sono una componente della domanda effettiva, allora cambia la tipologia di beni acquistati ma la domanda aggregata resta la stessa ed eguaglia la produzione, così come previsto dalla legge di Say.

Quindi, secondo Ricardo, il sovrappiù guadagnato dai capitalisti non deprime la domanda aggregata.

In conclusione

Per avere ragione Malthus dovrebbe affermare che il prodotto non necessariamente viene speso, ma così facendo andrebbe contro la legge di Say, uno degli assi portanti della teoria classica dell'economia.

Nella prima metà del XIX secolo la legge degli sbocchi è considerata da tutti gli economisti della scuola classica come una legge economica universale.

Malthus non vuole spingersi così oltre e non formula una critica esplicita alla legge di Say. Così facendo, però, la sua tesi perde di rigore logico rispetto a quella di Ricardo.

https://www.okpedia.it/le-differenze-tra-ricardo-e-malthus


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


  1. David Ricardo
  2. la teoria della rendita differenziale
  3. la critica di Ricardo alle leggi sul grano
  4. la divisione per classi della società
  5. la teoria della distribuzione
  6. la teoria del valore
  7. la teoria del salario
  8. l'equivalenza ricardiana tra imposte e debito pubblico
  9. il debito pubblico secondo Ricardo
  10. le critiche al teorema dell'equivalenza
  11. le differenze di pensiero tra Ricardo e Malthus
  12. la legge di Say e le macchine secondo Ricardo
  13. gli economisti ricardiani ( il ricardismo )
  14. la reazione antiricardiana