Profitto

Il profitto è un guadagno residuale dell'attività d'impresa ottenuto dalla differenza tra il ricavo economico e il costo economico dell'impresa Il profitto è il guadagno finale dell'imprenditore. Essendo una grandezza residuale, il profitto non costituisce un'entrata certa per l'imprenditore a differenza delle altre forme di reddito ( salario, affitto, interesse, prezzi ) che, invece, sono determinate con certezza. Il profitto è fortemente collegato al rischio di impresa e, più in generale, al rischio economico di un'attività. Nelle imprese capitalistiche il profitto è uno degli obiettivi principali dell'imprenditore.

Profitto = Ricavo - Costo

Il profitto è un concetto definito in modo diversa a seconda del contesto ( profitto contabile, profitto economico, profitto del gruppo, profitto giuridico ecc. ). Volendo concentrare l'attenzione soltanto nel contesto economico, le stesse teorie economiche spiegano in modo completamente diverso la natura e l'origine del profitto. Secondo alcune teorie economiche il profitto è la remunerazione dell'imprenditore per la sua capacità di organizzazione delle risorse, per altre il profitto è il premio per il rischio economico sostenuto nell'attività di impresa. Nelle teorie economiche marxiste il profitto è, invece, una parte del valore del lavoro che viene trattenuta dal capitalista. Il profitto è composto dal profitto normale e dall'extraprofitto:

profitto = profitto normale + extraprofitto

  • Profitto normale. Il profitto normale è il compenso dell'imprenditore per l'attività lavorativa. È generalmente la componente non residuale del profitto ed è una voce di costo inclusa nei costi di produzione.
  • Extraprofitto. L'extraprofitto è il ricavo netto ottenuto moltiplicando la quantità di produzione/vendita per la differenza tra il prezzo e il costo medio dell'impresa. L'extraprofitto è un concetto economico per distinguere il profitto effettivo di una impresa dal profitto normale di mercato. È un valore residuale che spetta all'imprenditore per aver investito capitali nel processo produttivo.

Profitto ed economicità. Pur essendo un importante il profitto non è però considerato un elemento necessario per l'attività di impresa. Questo si può spiegare dal fatto che una impresa potrebbe avere degli obiettivi strategici diversi rispetto alla sola massimizzazione del profitto. Ad esempio, una impresa potrebbe porsi obiettivi in termini di fatturato o di quota di mercato. Inoltre, nel mercato operano delle aziende che non hanno scopo di lucro. È il caso, ad esempio, dell'azienda pubblica, dell'azienda cooperativa, delle organizzazioni e del terzo settore ( no-profit ). Per questa ragione come elemento necessario dell'attività di impresa viene preferito il concetto più generale di economicità al profitto.

https://www.okpedia.it/profitto




Profitto