OKPEDIA ECONOMIA

Economicità

L'economicità è la capacità di una azienda di massimizzare l'efficienza delle risorse a sua disposizione al vincolo della copertura dei costi. Ciò equivale a dire che le entrate economiche (ricavi) d'impresa devono sempre essere uguali o superiori alle uscite (spese) nel lungo periodo.

La definizione generale di economicità d'impresa

L'economicità è la copertura dei costi economici tramite i ricavi d'impresa.

La differenza tra economicità e profitto

Spesso si associa erroneamente l'impresa al profitto.

In realtà, il profitto e l'economicità sono concetti differenti:

  1. Nel vincolo di economicità la differenza tra entrate e uscite è maggiore o uguale a zero.
  2. Nel profitto la differenza tra entrate e uscite è maggiore di zero.

L'orientamento al profitto caratterizza soltanto alcune forme d'impresa ma non tutte.

L'economicità invece caratterizza tutte le forme d'impresa.

Nota. Soltanto quelle con scopo di lucro perseguono l'economicità e la massimizzazione dei profitti, mentre altre sono vincolate soltanto all'economicità (okpedia.it). Ad esempio, un'impresa pubblica o cooperativa perseguono obiettivi diversi dal profitto ( fatturato, offerta di beni pubblici. ecc. ) ma rispondono comunque al vincolo di economicità.

Cosa determina l'economicità

I fattori determinanti dell'economicità sono le seguenti:

  • L'efficacia. L'efficacia è la capacità aziendale di raggiungere gli obiettivi. È il rapporto tra il risultato ottenuto e l'obiettivo che l'azienda si prefissava di raggiungere.

    Esempio. Un'impresa è efficace se soddisfa la domanda della clientela sul mercato.

  • L'efficienza. L'efficienza è la capacità dell'azienda di impiegare le risorse in modo razionale per ottenere il massimo rendimento dei fattori impiegati e la minimizzazione dei costi.

    Esempio. Se l'azienda riduce al minimo gli sprechi e i costi inutili, produce più unità di prodotto, riduce i costi economici di produzione ed eventualmente il prezzo di vendita del bene diventando più competitiva sul mercato.

  • L'equilibrio. L'equilibrio è la condizione che permette a un'azienda di sopravvivere sul mercato nel corso tempo, in una situazione di relativa autonomia.

    Esempio. Esistono diversi livelli di equilibrio aziendale: equilibrio economico, equilibrio finanziario, equilibrio patrimoniale, equilibrio monetario ecc.

https://www.okpedia.it/economicita