Prezzo di equilibrio

Il prezzo di equilibrio è il prezzo che eguaglia la quantità offerta e la quantità domandata di un bene economico sul mercato. Il prezzo di equilibrio è un punto di incontro tra la domanda e l'offerta Ad esempio, un mercato caratterizzato da una elevata domanda e da scarsità dell'offerta, ha un prezzo di equilibrio molto alto, poiché ciò consente di far convergere la quantità domandata e offerta verso un punto di incontro. Viceversa, un mercato caratterizzato da scarsità della domanda e da elevata offerta, ha un prezzo di equilibrio molto basso. In condizioni di prezzo di equilibrio non sussiste alcun divario tra domanda e offerta. Il prezzo di equilibrio è rappresentato graficamente sul diagramma cartesiano come il punto di incontro tra la curva di domanda e la curva di offerta.

PREZZO DI EQUILIBRIO

Al prezzo di equilibrio di verifica l'equilibrio di mercato. L'equilibrio è stabile poiché non esiste alcun incentivo per gli acquirenti o per i venditori di modificare le proprie quantità di domanda o di offerta del bene. In condizioni di non equilibrio di mercato, invece, le forze di mercato spingono il prezzo verso la sua condizione di equilibrio. Ad esempio, quando la domanda è superiore all'offerta ( D'>S' ), il prezzo di mercato del bene tende a crescere fino al livello di equilibrio. L'incremento del prezzo riduce la domanda degli acquirenti e incentiva i venditori ad aumentare l'offerta Il processo di aggiustamento dinamico della quantità domandata e offerta termina quando il mercato raggiunge il prezzo di equilibrio ( pe ).

ECCESSO DI DOMANDA

Quando l'offerta è superiore alla domanda ( S'>D' ), il prezzo di mercato del bene tende a diminuire fino al livello di equilibrio. La riduzione del prezzo consente di aumentare la quantità domandata del bene e, pertanto, permette ai venditori di aumentare la quantità venduta dello stesso. Il processo dinamico di aggiustamento termina quando il prezzo raggiunge il suo livello di equilibrio ( pe ) in cui domanda e offerta si eguagliano.

ECCESSO DI OFFERTA

Al prezzo p' la quantità domandata del bene (qD) è inferiore rispetto alla quantità offerta dello stesso (qS). Per evitare di avere delle scorte invendute i venditori riducono progressivamente il prezzo. La riduzione di prezzo aumenta la quantità domandata da qD a Q* e riduce la quantità offerta da qS a Q*. Nel punto q* la quantità domandata e offerta si eguagliano ( equilibrio di mercato ) in corrispodenza del prezzo di equilibrio.

https://www.okpedia.it/prezzo_di_equilibrio



Prezzo