OKPEDIA MEMORIA COMPUTER

Memoria a semiconduttori

La memoria a semiconduttori è una memoria informatica in cui le informazioni e i dati sono registrati mediante le tecnologie dei semiconduttori, ( transistor, circuiti integrati, chip, ecc ). È una delle principali componenti della memoria centrale del computer. La memoria a semiconduttori è composta da celle elementari, ognuna delle quali può contenere un'informazione ( bit ) sotto forma di carica elettrica di un condensatore, che compongono una matrice simile a una bacheca/lavagna digitale. Le memorie a semiconduttori sono prevalentemente delle memorie volatili, i dati sono mantenuti in memoria fin quando il dispositivo è alimentato dalla corrente elettrica. Al momento dello spegnimento l'informazione viene perduta. Sono utilizzate nella memoria centrale del computer. Le memorie a semiconduttori sono classificate in:

  • Memoria RAM. La memoria RAM consente operazioni di lettura e scrittura. La sigla RAM significa Random Access Memory. Il software del computer può scrivere, modificare e cancellare dati contenuti nella memoria RAM. È un tipo di memoria volatile, quindi allo spegnimento del computer la memoria RAM si azzera e i dati sono automaticamente cancellati. Per questa ragione la memoria RAM è utilizzata come una memoria temporanea, una memoria di servizio per le operazioni di calcolo del processore.
  • Memoria ROM. La memoria ROM consente soltanto operazioni di lettura. La sigla ROM significa Read Only Memory. Il computer può utilizzare i dati registrati nella memoria dal costruttore del componente hardware. Il software non può modificare le informazioni registrate nella memoria ROM. È un tipo di memoria semi-permanente, non volatile e non modificabile. Può essere modificata soltanto con specifiche operazioni rilasciate dal costruttore. Le memorie ROM contengono i dati e le informazioni necessarie al funzionamento del computer.
  • Memoria EPROM / EEPROM. La memoria EPROM è un tipo di memoria ROM che consente anche operazioni di modifica e cancellazione dei dati dal lato software. La sigla EPROM significa Erasable Programmable ROM. È una memoria semi-permanente, modificabile/cancellabile e non volatile. A differenza delle memorie ROM, il contenuto delle memorie EPROM può essere modificato dai programmi informatici ( software ) del computer. Le modifiche sono registrate in modo permanente ( non volatile ). Il contenuto di una memoria EPROM può essere modificato un numero indefinito di volte, salvo diverse disposizioni da parte del costruttore. Sono utilizzate per conservare dati da modificare raramente o sporadicamente. La memoria EPROM utilizza una tecnologia basata su raggi ultravioletti per modificare il contenuto in memoria. La memoria EEPROM ( Electrically EPROM ), invece, utilizza l'elettricità.

La diffusione delle memorie a semiconduttori si verifica tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70 del Novecento. Le memorie a semiconduttori sono di piccole dimensioni e occupano poco spazio, rispetto alle precedenti memorie a nucleo magnetico, e possono contenere una grande quantità di dati in memoria.

https://www.okpedia.it/memoria_a_semiconduttori



Memoria ( computer )


Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.