Ricerca e sviluppo

La ricerca e sviluppo è uno dei principali settori strategici dell'economia Grazie ad una costante attività di ricerca l'uomo può beneficiare dei progressi in campo scientifico e tecnologico. La ricerca può essere portata avanti sia dal settore privato, all'interno delle stesse imprese, e sia dal settore pubblico nelle università e nei centri di ricerca. Esistono due distinte tipologie di ricerca:

  • Ricerca di base. La ricerca di base consiste nella ricerca di innovazioni radicali e nuovi paradigmi tecnologici, tali da creare nuovi mercati prima inesistenti e di modificare il costume della stessa società. Ad esempio, la scoperta dell'elettricità nel XVIII secolo è alla base dell'invenzione degli elettrodomestici nel XX secolo.
  • Ricerca incrementale. La ricerca incrementale consiste in un miglioramento delle tecnologie già esistenti ( innovazione incrementale ). Ad esempio, una linea di collegamento ad internet più veloce, un computer più leggero e più capiente, un'automobile più performante ecc. La ricerca incrementale non crea nuovi mercati, al massimo si limita a creare nuovi segmenti di mercato ( es. computer tablet ), e rende obsoleti i prodotti tecnologicamente inferiori all'interno del medesimo segmento di mercato di riferimento.

La ricerca di base è portata avanti prevalentemente dagli enti di ricerca pubblici poiché, spesso, le scoperte della ricerca di base non consentono un'applicazione immediata e gli effetti sono di medio-lungo periodo. La ricerca incrementale è, invece, portata avanti prevalentemente dai centri di ricerca delle industrie private poiché l'impresa può beneficiare degli effetti della ricerca nel breve periodo.

Imprese e ricerca di base. Le imprese private hanno poca convenienza ad investire nella ricerca di base. Ciò accade per diversi motivi.

  • Effetti di lungo periodo. In primo luogo, come già detto, i risultati della ricerca di base sono applicabili solo nel medio-lungo periodo.
  • Sconvolgimento equilibrio dei mercati. In secondo luogo, gli effetti delle scoperte della ricerca di base producono forti sconvolgimenti negli equilibri di mercato, si creano nuovi mercati con nuove imprese mente i vecchi mercati scompaiono oppure si avviano verso l'oblio. Ad esempio, nel Novecento la scoperta dell'aereo riduce fortemente il traffico passeggeri via mare, l'invenzione del treno riduce la domanda dei servizi di collegamento in carrozza, ecc. Di fatto, le innovazioni radicali sono un pericoloso fattore di instabilità per le imprese già operanti nei mercati.
  • Concorrenza delle imprese second comers. In terzo luogo, se da un lato l'impresa innovatrice potrebbe beneficiare inizialmente di una rendita di posizione iniziale nel mercato nascente, in quanto first-comers, di fatto in breve tempo altre aziende second-comers entrerebbero a far concorrenza nel mercato senza aver investito nella fase di ricerca.

Per tali ragioni una impresa privata non dovrebbe avere una grande convenienza economica a investire nella ricerca di base. Potrebbe, eventualmente, investire nella ricerca di base per brevettare le eventuali scoperte allo scopo finale di impedirne l'applicazione o la commercializzazione sui mercati da parte di terzi.

https://www.okpedia.it/ricerca_e_sviluppo




Ricerca