Fisica qualitativa

La fisica qualitativa è un metodo di rappresentazione della conoscenza in cui gli oggetti e i processi sono rappresentati soltanto su una teoria logica, senza alcuna teoria numerica. La fisica qualitativa è composta da processi quadridimensionali ( spazio/tempo ) in grado di spiegare in modo intuitivo la dinamica dei fenomeni. Per questa ragione la fisica qualitativa è spesso chiamata fisica intuitiva. La conoscenza dei processi quadridimensionali ( storie ) consente di risolvere problemi, semplici o complessi, senza l'ausilio del calcolo numerico. La fisica qualitativa è alla base delle attività di problem solving dei bambini piccoli, i quali possono trovare una soluzione a un problema pratico senza alcuna attività di calcolo matematico. La teoria della fisica qualitativa consente di spiegare la dinamica dei comportamenti e/o degli eventi, considerando la realtà ( modellazione della realtà ) come lo spostamento di un liquido ( dinamiche dei liquidi ) sulla base della fisica del mondo in cui si trova.

https://www.okpedia.it/fisica_qualitativa


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


note


  • Ragionamento spaziale. Il ragionamento spaziale è un esempio di fisica qualitativa. Un bambino piccolo impara a camminare analizzando la superficie del piano e associando i movimenti al risultato ottenuto. Nel corso del tempo il bambini impara dall'esperienza, elimina le azioni che portano alle cadute per utilizzare le migliori associazioni tra azione e risultato. A seconda dell'ambiente circostante ( scalini, buca, superficie piana, ostacoli sul terreno, ecc. ) il bambino adotta un particolare comportamento e una sequenza di azioni differente. Tutto ciò è soltanto il mero prodotto di un processo di accumulazione dell'esperienza, senza alcun calcolo matematico. Al pari, il ragionamento spaziale consente a un agente logico artificiale ( robot ) di muoversi in un ambiente a seconda della percezione visiva ( input ) dell'ambiente circostante, senza eseguire calcoli matematici dettagliati sulla superficie del piano in cui si trova. Ad esempio, il robot riconosce le scale e le evita, aggira gli ostacoli, riconosce la pendenza del piano in modo visivo, senza doverla calcolare, e si adegua, ecc.
  • Ragionamento psicologico / comportamentale. La logica della fisica qualitativa è anche alla base del ragionamento comportamentale e del ragionamento psicologico. L'esperienza consente a una persona di selezionare il comportamento migliore in base alle circostanze ( ambiente ). Anche in questo caso, come nel ragionamento spaziale, la persona prende la decisione senza effettuare calcoli matematici. La stessa logica può essere adottata da un agente logico artificiale ( robot ) per selezionare il comportamento migliore a seconda della situazione ambientale in cui si trova. Il ragionamento psicologico è utilizzato nei sistemi esperti e nella rappresentazione della conoscenza per spiegare i fenomeni sociali ed economici.

Rappresentazione della conoscenza