Metodi di rappresentazione della conoscenza

Negli studi di intelligenza artificiale per rappresentazione della conoscenza si intende la formalizzazione di linguaggi in grado di rappresentare il know-how in modo astratto e generale. Per la rappresentazione della conoscenza si ricorre a due metodi:

  • Metodo dichiarativo. Nel metodo dichiarativo la conoscenza è rappresentata mediante una descrizione degli elementi della conoscenza stessa. Ad esempio, la retta è un insieme di punti.
  • Metodo procedurale. Nel metodo procedurale si pone l'attenzione sul modo in cui opera la conoscenza. Ad esempio, la retta si ottiene muovendo una penna da un punto A ad un punto B su una riga. ù
  • Reti neurali. Nelle reti neurali i fatti sono memorizzati sono forma di nodi ( neuroni ) e di archi ( sinapsi ) di un grafo. Il metodo si ispira al modello biologico delle reti neurali.

Il metodo dichiarativo è più breve. Il metodo procedurale è più specifico e dettagliato. In passato i due metodi di rappresentazione erano considerati alternativi. Oggi, invece, si tende a considerarli complementari ed i due metodi sono utilizzati contemporaneamente per ottenere una rappresentazione della conoscenza più completa e più efficace. Il metodo dichiarativo e il metodo procedurale sono utilizzati negli anni '70 e '80. La conoscenza è archiviata utilizzando il linguaggio della logica proposizionale o della logica del primo ordine. Il metodo di rappresentazione della conoscenza tramite le reti neurali è, invece, più recente e innovativo.

https://www.okpedia.it/metodi_di_rappresentazione_della_conoscenza


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Rappresentazione della conoscenza