test di verificaDomanda
Quando nasce la merceologia?



1 / 2 domande



Vuoi visualizzarlo sul tuo sito?

Merceologia

La merceologia è la disciplina economico-scientifica che si occupa di studiare e descrivere le merci per classificarle sulla base delle loro caratteristiche.

Qual è il compito della merceologia? La merceologia analizza le caratteristiche fisiche e chimiche delle merci e le cataloga in modo analitico al fine di agevolare il controllo e la gestione amministrativa degli scambi da parte dello Stato nonché l'applicazione dei regolamenti, dei dazi e delle imposte.

La merceologia è una disciplina economica molto vicina alla chimica e alla fisica, su cui si basa per realizzare la contabilità materiale delle merci.

L'origine e la storia della merceologia

La merceologia nasce nel XVIII secolo dagli studi dell'economista tedesco Johann Beckmann che introduce per primo i termini "merceologia" e "tecnologia".

Nota. Nel 1793 Beckmann utilizza per la prima volta la parola "merceologia" ( warenkunde ). Pochi anni prima, nel 1769, è anche il primo a usare la parola "tecnologia".

Alla fine del XVIII secolo la società si trova agli albori della prima rivoluzione industriale. La quantità delle merci sui mercati aumenta esponenzialmente grazie all'applicazione delle macchine a vapore nei processi produttivi e alla nascita delle fabbriche e dell'industria.

La merceologia si diffonde rapidamente nel corso del XIX secolo in Europa e in America in risposta alla necessità di fornire una classificazione e catalogazione per tipologia delle merci negli scambi commerciali internazionali.

la classificazione merceologica delle merci nel XIX secolo

Le ragioni della classificazione nascono dall'esigenza di controllare il flusso commerciale dal punto di vista amministrativo e legislativo.

Esempio. In alcuni paesi i dazi sulle importazioni sono applicati in modo diverso a seconda della tipologia della merce. Sono più alti sui prodotti finiti e più bassi sulle materie prime e i prodotti semilavorati.

La classificazione delle merci è anche utile per svelare falsificazioni, adulterazioni e frodi praticate dai commercianti o dai produttori.

Si tratta di un momento storico in cui si registra un elevato incremento sia delle quantità di produzione e sia delle tipologie di merci prodotte o scambiate.

Quali sono i criteri di classificazione delle merci

Per catalogare le merci la merceologia utilizza dei metodi scientifici e analitici. I principali criteri di catalogazione sono i seguenti:

  • le caratteristiche chimico-fisiche del prodotto
  • la tecnologia di produzione
  • la destinazione finale della merce sui mercati

Dalla descrizione delle merci alle risorse naturali

Fino alla metà del XX secolo la merceologia conserva la propria funzione descrittiva delle merci.

A partire dagli anni '50 del Novecento la merceologia comincia ad analizzare anche le risorse naturali ( es. petrolio, gas, minerali, metalli, ecc. ) perché sono usate come materie prime dei processi produttivi e sono oggetto di scambio internazionale.

la merceologia delle risorse naturali nel XX secolo

Si tratta della contabilità fisica di un bilancio dei materiali e dell'energia utilizzata in un processo produttivo.

Nota. Da questo studio sono nati indicatori merceologici come il costo energetico delle merci, ossia la quantità necessaria per produrre un'unità della merce.

La tecnologia dei cicli produttivi

Nella seconda metà del XX secolo la merceologia estende il proprio campo di studio anche ai cicli produttivi.

Il ciclo produttivo è il processo con cui le risorse naturali sono trasformate in prodotti finiti o semilavorati.

Dalla merceologia nascono alcune importanti nuove discipline, tra cui la tecnologia dei cicli produttivi il cui campo di studio è dedicato all'analisi del ciclo di produzione.

La merceologia del consumo

La merceologia del consumo studia il ciclo di vita dei prodotti e descrive l'attività di produzione e di consumo delle merci.

Nota. Il consumo va inteso in senso ampio sia come consumo finale da parte dei consumatori che come utilizzo da parte delle imprese per produrre altre merci o servizi.

Nella fase di consumo i i prodotti si trasformano in rifiuti e hanno un impatto sull'ambiente ( es. inquinamento ) e sulle risorse naturali.

Lo stesso impatto ambientale è causato nella fase di produzione dai residui e dagli scarti dei processi di fabbricazione delle merci.

il campo di studio della merceologia del consumo nel XX secolo

La gestione amministrativa degli scarti e dei rifiuti incide sensibilmente sulla produzione.

Inoltre, alcuni materiali possono essere recuperati dagli scarti tramite il riciclaggio ed essere reimmessi come materia prima in un nuovo processo produttivo ( es. vetro, carta, metalli, ecc. ).

Per questa ragione, nel XX secolo la merceologia estende la propria funzione descrittiva anche ai rifiuti e alle fonti dell'inquinamento dell'ambiente.

Nota. Dalla merceologia del consumo sono nati altri indicatori merceologici, come il costo ambientale, ossia la quantità di risorse naturali usate per la produzione di un'unità della merce e la quantità dei residui, scarti o rifiuti rilasciati nell'ambiente dopo il consumo.




Merceologia

Risorse naturali

Materie prime


faq

  1. Come si traduce merceologia in inglese o francese? Nella lingua inglese o francese non esiste la traduzione del termine tedesco warenkunde ( merceologia ).