Telegrafo

Il telegrafo è un apparecchio utilizzato per la trasmissione di messaggi a distanza tramite la corrente elettrica. Il telegrafo è lo strumento di comunicazione alla base della telegrafia. I messaggi scritti in linguaggio naturale sono codificati dal telegrafista nel codice Morse, un alfabeto binario in cui ogni lettera è identificata da una sequenza di punti e di linee, premendo ripetutamente su un pulsante o interruttore in modo breve (punto) o prolungato (linea).

Come funziona il telegrafo

Un sistema di comunicazione telegrafica è composto da due apparecchi, un'unità di trasmissione e una di ricezione. I due apparecchi sono situati a grandi distanze l'uno dall'altro e sono collegati tra loro mediante un cavo elettrico.

La trasmissione del segnale

Ogni battitura sul pulsante dell'unità di trasmissione del telegrafo chiude un circuito elettrico e genera un segnale elettrico che si propaga sul cavo elettrico. Il punto viene realizzato mediante un segnale elettrico di breve durata, la linea tramite un segnale elettrico leggermente più prolungato nel tempo. La successione dei segnali elettrici punto-linea consente la trasmissione delle lettere del messaggio ( telegramma ) dall'apparecchio trasmittente all'apparecchio ricevente situato all'altro capo della linea.

TELEGRAFO

L'apparecchio trasmittente è alimentato da corrente continua ed è composto da un manipolatore, un dispositivo elettromeccanico di trasmissione che permette di aprire o chiudere un circuito elettrico inviando degli impulsi elettrici lungo la linea del telegrafo.

La ricezione del segnale

Gli impulsi elettrici viaggiano lungo la linea, sul cavo elettrico, fino ad arrivare all'apparecchio ricevente. Sull'unità di ricezione è collocata un'elettrocalamita che ad ogni passaggio della corrente ( segnale ) attira a sé una leva metallica. La leva ha un punzone scrivente alla sua sommità, così ogni volta che la leva viene attirata verso l'elettrocalamita, il punzone si avvicina e scrive su un rotolo di carta. Ad ogni impulso elettrico il rotolo di carta avanza mediante l'ausilio di un ingranaggio meccanico, creando una striscia di carta con una sequenza di punti e di linee.

ESEMPIO MESSAGGIO IN CODICE MORSE

Il messaggio è composto da punti e linee ed è codificato in alfabeto Morse. L'ultima fase della comunicazione è la traduzione del messaggio. Sull'unità di ricezione il telegrafista legge il messaggio in arrivo, codificato in Morse, e lo riscrive su carta in linguaggio naturale. Tramite questo metodo il telegrafista è in grado di inviare via telegrafo circa dieci parole al minuto.

CODICE MORSE

La storia del telegrafo

I primi tentativi di costruzione di un telegrafo risalgono al Settecento con il telegrafo ottico di Chappe basato sulla trasmissione di segnali ottici a distanza. Per poter parlare di telegrafo vero e proprio è però necessario attendere la scoperta dell'elettricità e della pila di Alessandro Volta. Nei primi anni dell'Ottocento diversi inventori lavorano sulla realizzazione del telegrafo elettromagnetico ( o telegrafo elettrico ). Uno dei primi passi verso la telegrafia elettrica viene compiuto nel 1830 da W. Sturgeon.

Il telegrafo elettrico viene perfezionato e brevettato nel 1837 dallo statunitense Samuel Morse, da cui prende nome anche l'alfabeto Morse ( codice Morse ) da lui stesso inventato, in collaborazione con Alfred Vail. Oltre a Samuel Morse lavorano e realizzano il telegrafo elettrico anche il tedesco August Von Steinheil (1838) e gli inglesi Charles Wheatstone e William Cooke (1838). Il 24 maggio 1844 viene effettuata la prima trasmissione telegrafica tra le città di Washington e Baltimora.

Sia il telegrafo elettromagnetico che il codice Morse si diffondono rapidamente in ogni parte del mondo. Per collegare le varie città sono installate le prime infrastrutture di comunicazione mediante lunghi cavi elettrici sorretti da appositi pali detti pali telegrafici. Negli Stati Uniti le prime linee telegrafiche sono realizzate, spesso seguendo lo stesso percorso dei binari ferroviari oppure attraversando vaste aree desertiche, per mettere in comunicazione le città della costa atlantica con quelle della costa del Pacifico. Le stazioni di trasmissione e di ricezione dei messaggi telegrafici sono collocate all'interno delle stazioni ferroviarie.

LINEE TELEGRAFICHE

Durante la guerra civile americana il telegrafo viene impiegato in larga scala per le comunicazioni militari confermandosi come un importante strumento di comunicazione su lunghe distanze. Nel 1866 viene posato il primo cavo telegrafico sottomarino per le comunicazioni fra gli Stati Uniti e la Gran Bretagna.

Nel 1874 viene introdotto per le comunicazioni telegrafiche il codice Baudot, basato su segnali a lunghezza costante a 5 elementi, successivamente sostituito dal codice CCITT nel 1936.

Il primo telegrafo bidirezionale

Da ricordare anche l'invenzione del primo telegrafo bidirezionale nel 1892 ad opera di Thomas Edison, fino a quel momento il telegrafo è composto da due diversi dispositivi, uno di trasmissione e l'altro di ricezione, con l'invenzione del telegrafo bidirezionale di Edison ogni dispositivo telegrafico può essere usato sia per trasmettere che per ricevere. In origine i messaggi telegrafici sono inviati soltanto tramite cavo.

La radiotelegrafia

Con la scoperta della radio il sistema di trasmissione telegrafico viene utilizzato anche tramite ponti radio ( radiotelegrafia ) diventando una delle prime forme di telecomunicazione marittima con appositi addetti alla trasmissione e ricezione di messaggi in linguaggio Morse ( marconisti ) a bordo delle navi e degli aerei.

La telegrafia elettronica e le telescriventi

Nel corso del Novecento, grazie alla nascita dell'elettronica, la telegrafia tradizionale viene progressivamente sostituita con la telegrafia elettronica basata sull'utilizzo delle telescriventi e sulla trasmissione di messaggi telex con segnali a cinque elementi.

Il telegrafo nella storia della comunicazione

Il telegrafo aumenta notevolmente la velocità delle comunicazioni a distanza ed è considerato una delle principali rivoluzioni nella storia delle comunicazioni ( comunicazione elettrica ). È il primo mezzo di comunicazione simultaneo a distanza ed è il primo sistema della storia a far viaggiare i messaggi ad una velocità superiore rispetto a quella del messaggero ( McLuhan ).

La dematerializzazione dell'informazione

Con il telegrafo l'informazione viene separata dalla materia solida ( carta ) e trasmessa per lunghissime distanze. Il telegrafo non è comunque il primo mezzo di comunicazione in cui l'informazione è dematerializzata, si pensi ad esempio ai segnali di fumo, ai segnali sonori ( tam-tam ) o ai segnali ottici, ma è sicuramente il primo a poter colmare distanze continentali.

https://www.okpedia.it/telegrafo



Telegrafo


Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.