Comunicazione

Il termine comunicazione deriva dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e communico = mettere in comune, far partecipe. La comunicazione può essere quotidiana o professionale. La comunicazione quotidiana si riferisce a tutta quella serie di rapporti comuni ( es. colloquio tra amici ) mentre la comunicazione professionale riguarda tutta quella serie di rapporti che investono diverse attività lavorative ( editoria, giornalismo, pubblicità, ecc ). La comunicazione consente di far conoscere e di mettere in comune un'informazione. Nel processo di comunicazione il soggetto emittente trasmette un messaggio a un altro soggetto destinatario. Le principali forme di comunicazione della storia sono le seguenti:

  • Comunicazione orale. È la prima forma di comunicazione della storia. Le informazioni e la conoscenza sono veicolate a voce dal mittente al destinatario. È una forma di comunicazione sincrona. Il mittente e il destinatario devono trovarsi in un medesimo luogo e in un medesimo tempo.
  • Comunicazione scritta. È la prima forma di comunicazione remota. Il mittente può trasmettere informazioni al destinatario anche a distanza. È una forma di comunicazione asincrona che consente di tramandare la conoscenza nel tempo ( es. libri ). Con la comunicazione scritta ha inizio la storia.
  • Comunicazione tipografica. La scoperta della macchina tipografica consente la produzione su scala dei libri contribuendo a ridurre il costo di accesso al sapere. Con la comunicazione tipografica ha inizio l'era moderna.
  • Comunicazione elettrica. La comunicazione elettrica inizia con la scoperta del telegrafo nel '800. Le informazioni sono trasmesse sotto forma di impulsi elettrici. In questa forma di comunicazione acquista una grande importanza il concetto di infrastruttura. La comunicazione elettrica rivoluziona la società contemporanea nel '900 con la nascita dei mezzi di comunicazione di massa ( tv, radio ) e del telefono.
  • Comunicazione elettronica. La comunicazione elettronica è spesso inclusa in quella elettrica. È però opportuno guardarla come stadio della comunicazione a se stante. La comunicazione elettronica ha inizio negli anni '60 con il telex e la telematica. Si trasforma in una rivoluzione vera e propria della comunicazione a partire dagli anni '90 con la diffusione della rete internet e la nascita del web.

Le forme di comunicazione sono associate ad altrettante rivoluzioni della comunicazione. Nel corso della storia le nuove forme di comunicazione si sono aggiunte alle precedenti senza mai sostituirle del tutto. Ad esempio, la nascita della comunicazione scritta non ha causato la scomparsa di quella orale ecc. Ancora oggi, nella società moderna, l'uomo utilizza tutte le forme di comunicazione sopra descritte.

In senso particolare si può anche intendere con il termine comunicazione l'insieme delle attività lavorative legate al giornalismo, all'editoria, al marketing, alla comunicazione d'impresa, alla pubblicità, alle pubbliche relazioni, alle forme d'arte ecc.

Talvolta, in un senso ancora più particolare, il termine comunicazione è utilizzato per intendere solo il mezzo, solo i soggetti del processo di comunicazione o soltanto il contesto. In un'altra accezione la comunicazione è intesa anche come "via di comunicazione" per intendere le possibilità fisiche di contatto e di trasporto tra popolazioni residenti in luoghi distanti (vedi anche mezzi di trasporto).

https://www.okpedia.it/comunicazione



Comunicazione


Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.