OKPEDIA INFORMATICA

Origine informatica

L'origine dell'informatica. La nascita dell'informatica vera e propria avviene nel corso del Novecento anche se, considerando i tentativi di costruire macchine meccaniche automatiche, le sue origini sono molto più remote nel tempo. Nel XVIII secolo l'inventore e matematico Charles Babbage progetta un calcolatore meccanico. Il prototipo viene presentato nel 1828 alla Royal Astronomical Society di Londra. La macchina si basa su un sistema meccanico di ingranaggi in grado di svolgere funzioni programmabili. Per far funzionare la macchina l'operatore deve girare una manovella. La macchina analitica, la cui unità aritmetica è conosciuta anche come "Macina" per il rumore della manovella, degli ingranaggi e dei giunti, è caratterizzata dal fatto d'essere programmabile dall'esterno. Modificando i componenti (istruzioni) e i dispositivi di ingresso (dati) la macchina di Babbage può svolgere funzioni diverse senza modificare il progetto della macchina. In precedenza le macchine erano progettate per svolgere una o poche funzioni, per far svolgere alle macchine una nuova funzione era necessario riprogettare daccapo la macchina. È considerata la base del calcolatore programmabile, molti concetti e termini sono ancora oggi in uso nei moderni calcolatori elettronici: memoria, unità aritmetica, unità di controllo. La macchina di Babbage non conquista però l'interesse della comunità e dei governi. Il progetto continua a vivere soltanto grazie al finanziamento privato della contessa di Loverage, la matematica ADA a cui va anche il merito d'aver contribuito allo sviluppo di un primordiale linguaggio di programmazione. Pur essendo un progetto incompiuto la macchina di Babbage segna il primo solco sulla strada che porterà alla nascita dei computer. Altri inventori e scienziati riprendono e migliorano il modello della macchina di Babbage. Il francese Joseph Jacquard progetta una macchina tessile in grado d'essere programmata con un cartoncino rigido perforato a compiere operazioni ripetitive e automatiche, anticipando il concetto stesso delle schede perforate. I fori del cartoncino bloccano alcune aste della macchina lasciandone lavorare altre. Infine, nel 1855 lo svedese George Scheutz porta a termine e realizza una macchina basata sul progetto originario di Babbage. Queste macchine sono però costose e molto ingombranti. Sono utilizzate perlopiu nell'automatizzazione della produzione nelle industrie. Per giungere ad un vero e proprio elaboratore sarà necessario attendere lo sviluppo dei dispositivi elettrici ed elettronici alla fine della prima metà del Novecento.

https://www.okpedia.it/origine_informatica



Lezioni di informatica

  1. cos'è l'informatica
  2. la storia e l'origine dell'informatica
  3. il computer
  4. la programmazione
    1. cos'è un algoritmo
    2. i linguaggi di programmazione