energia nucleare

Fusione nucleare fredda

La fusione nucleare fredda è una presunta reazione nucleare realizzata a temperature notevolmente inferiori rispetto a quelle necessarie per una fusione nucleare calda. La fusione nucleare fredda è anche conosciuta come fusione fredda o fusione a freddo. Nei testi internazionale è anche indicata con la sigla CF (Cold Fusion) o LENR (Low Energy Nuclear Reactions). La fusione nucleare fredda è oggetto di studio teorico e di analisi da parte della comunità scientifica. Così come accade nella fusione nucleare calda (fusione termonucleare) anche nella fusione nucleare fredda l'energia viene sprigionata dalla fusione di due atomi di deuterio e di trizio. Mentre nella fusione nucleare calda l'unione dei due atomi è ottenuta in un ambiente caratterizzato da pressione e temperature elevate, nel caso della fusione fredda si ottiene incondizioni ambiente e senza eccessivo consumo energetico, grazie alla presenza di un catalizzatore. I primi esperimenti sulla fusione fredda sono condotti nel 1989 dai ricercatori Martin Fleischmann e Stanley Pons. Gli esperimenti ottengono un grande interesse sia da parte dei mass media che della comunità internazionale. A distanza di venti anni, tuttavia, la fusione fredda è ancora oggetto di studio e di controversie teoriche.

https://www.okpedia.it/fusione_nucleare_fredda



Nucleare

Radioattività


Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.