Francis Ysidro Edgeworth

Francis Ysidro EdgeworthFrancis Ysidro Edgeworth è un economista inglese. Nasce in Irlanda nel 1854. Al termine degli studi, insegna logica ed economia al King's College di Londra. Nel 1891 viene nominato professore di economia politica a Oxford. Nello stesso anno fonda il giornale Economic Journal di cui è il primo direttore. È considerato uno dei principali economisti della scuola inglese neoclassica. Per la sua costante applicazione della matematica nell'analisi economica, Edgeworth è considerato il padre dell'econometria e dell'economia matematica. Muore a Oxford nel 1926.

Il pensiero economico di Edgeworth

Edgeworth sviluppa la teoria utilitaristica di Bentham sul calcolo del piacere e del dolore, utilizzando gli strumenti matematici più avanzati.

E' uno dei primi a utilizzare l'analisi delle variazioni.

il pensiero economico di Francis Edgeworth

L'economista non elabora un sistema teorico ma fornisce con i suoi studi molti nuovi concetti e strumenti di analisi microeconomici.

Ad esempio, nel 1881 è il primo a introdurre le curve di indifferenza.

un esempio di curva di indifferenza

Edgeworth utilizza le curve di indifferenza per studiare lo scambio tra due individui in un doppio diagramma cartesiano detto scatola di Edgeworth.

E' anche uno dei primi a fornire uno studio sull'instabilità del duopolio.

Nota. Edgeworth considera l'economia politica come una scienza morale. Secondo Edgeworth, l'economia è una disciplina qualitativa perché, a differenza della meccanica, nell'economia le funzioni hanno forme indefinite, si conoscono soltanto alcune proprietà ma non tutte. Tuttavia, non rinuncia all'utilizzo del metodo quantitativo di indagine. Al contrario, vanta una conoscenza degli strumenti matematici superiore alla media degli altri economisti del suo tempo.

La scatola di Edgeworth

La scatola di Edgeworth è uno strumento di analisi creato dall'economista per studiare le condizioni di equilibrio nello scambio tra due soggetti.

Si costruisce sovrapponendo i diagrammi delle curve di indifferenza di agenti economici.

SCATOLA DI EDGEWORTH

Nota. Il diagramma dell'agente B è rovesciato di 180° rispetto al diagramma dell'agente A.

I punti di tangenza tra le curve di indifferenza IA e IB sono situazioni di equilibrio stabile, in cui nessuno dei due agenti è incentivato a modificare gli accordi.

Tramite questo strumento di analisi, Edgeworth dimostra l'esistenza di più equilibri di scambio lungo un percorso detto curva dei contratti.

CURVA DEI CONTRATTI

L'assenza dell'unicità dell'equilibrio contraddistingue nettamente il modello di Edgeworth da quello di Walras.

Nota. Il diagramma a scatola di Edgeworth viene ripreso nella prima metà del XX secolo da A.L. Bowley che contribuisce a renderlo famoso. Per questa ragione, spesso è indicato anche con il nome di diagramma a scatola di Edgeworth-Bowley.

Le differenze tra il processo di aggiustamento di Walras ed Edgeworth

La nozione di equilibrio edgewortiana è alternativa a quella di walrassiana.

Nel sistema di Walras gli scambi avvengono soltanto quando il banditore ( tatonnement ) trova il vettore dei prezzi di equilibrio.

l'aggiustamento dei prezzi nel modello di Walras

Se i prezzi non sono in equilibrio, le quantità domandate e offerte non sono realizzate. Il banditore modifica i prezzi e raccoglie le nuove intenzioni di acquisto e di vendita.

Nota. Il banditore di Walras è un'entità metafisica e quasi irrealistico da vedersi sui mercati, fatta eccezione per le aste. È un ente centrale che raccoglie le intenzioni sulle quantità domandate e offerte degli agenti economici per determinare il vettore dei prezzi.

Viceversa, nell'analisi di Edgeworth sono gli stessi individui ad aggiustare le quantità scambiate nelle situazioni non di equilibrio (disequilibrio). Non c'è il banditore.

Secondo Edgeworth, gli individui prendono da sé le decisioni di scambio per massimizzare il loro interesse personale ( self interest ).

le differenze tra Walras e Edgeworth nell'aggiustamento dei prezzi

La contrattazione negoziale tra gli agenti economici continua fin quando entrambi gli agenti sono incentivati a rivedere gli accordi presi.

Nel modello di Edgeworth gli scambi avvengono anche se il mercato non è in equilibrio.

Gli individui potrebbero anche non raggiungere mai una situazione di equilibrio stabile, se le condizioni di ambiente sono dinamiche e mutano continuamente.

Nota. Il processo di aggiustamento di Edgeworth anticipa molti aspetti che saranno approfonditi dagli studi sul disequilibrio del XX secolo.

Inoltre, nel modello di Edgeworth non si verifica l'unicità dell'equilibrio di Walras.

Lo dimostra l'esistenza della curva dei contratti, composta da un insieme di equilibri multipli, stabili e ottimali ( Pareto-efficienti ) che si possono verificare durante la negoziazione tra due individui.

gli equilibri multipli nel modello di Edgeworth

Pertanto, non esiste un unico equilibrio di mercato ma molteplici equilibri ottimali.

Il modello di duopolio di Edgeworth

Nel 1897 Edgeworth elabora un modello di duopolio per studiare un mercato in cui due imprese offrono un prodotto omogeneo.

Le imprese basano la propria strategia sulle variazioni del prezzo di mercato.

Nota. Il modello di duopolio di Edgeworth è una variante del modello di Bertrand già studiato su okpedia.it. La variabile strategica è sempre il prezzo. Tuttavia, a differenza del modello di Bertrand, nel duopolio di Edgeworth ogni impresa ha una capacità produttiva limitata e ha una propria curva domanda.

Secondo Edgeworth l'equilibrio di duopolio è instabile perché il prezzo di mercato nel suo modello di duopolio varia continuamente tra un valore minimo e massimo:

  • Prezzo massimo. È il prezzo deciso da un monopolista.
  • Prezzo minimo. È il prezzo che consente a ciascun duopolista di vendere tutta la sua capacità produttiva.

Nota. L'equilibrio di duopolio di Edgeworth è oggetto di studio anche nella Teoria dei giochi.

La teoria sociale della distribuzione di Edgeworth

L'economista inglese sviluppa l'utilitarismo di Jeremy Bentham, secondo cui il comportamento umano è finalizzato alla massimizzazione della soddisfazione individuale dei bisogni.

La soddisfazione individuale dei bisogni è rappresentata da una funzione di utilità f(U).

la teoria utilitaristica di Edgeworth

Secondo Edgeworth, l'utilità è cardinale, può essere misurata tramite un'unità di misura come le grandezze fisiche ( calore, altezza, peso, ecc. ).

In molti articoli e studi l'economista cerca di individuare la migliore distribuzione sociale delle risorse a partire dalle preferenze individuali.

In alcuni articoli l'economista sostiene che per massimizzare il benessere sociale collettivo bisognerebbe spostare le risorse a favore delle persone che sono in grado di provare più piacere.

la teoria redistributiva di Edgeworth

Tuttavia, la teoria distributiva di Edgeworth non è il principale contributo teorico dell'economista ed è oggetto di diverse critiche.

Le critiche alla teoria sociale di Edgeworth

Le principali critiche alla teoria distributiva di Edgeworth sono le seguenti:

  1. Giustifica indirettamente l'esistenza delle diseguaglianze nella società per l'incapacità di alcuni individui di provare piacere.
  2. Ostacola qualsiasi intervento redistributivo a favore delle persone incapaci di provare piacere, ossia delle classi più povere della società.

Nota. Va comunque detto che Edgeworth non utilizza la sua analisi distributiva per sostenere una politica economica piuttosto che un'altra, né per avallare una particolare posizione ideologica. Secondo okpedia l'economista è più che altro interessato a impiegare il metodo scientifico logico-matematico della fisica per risolvere problemi sociali ed economici.

Le opere di Edgeworth

Le principali opere di Edgeworth sono le seguenti:

  • Nuovi e vecchi metodi di etica ( 1877 )
  • Mathematical Psychcs (1881)
    ( "Psichica matematica: un saggio sull'applicazione della matematica alle scienze morali" )
    È l'opera principale di Edgeworth. In quest'opera l'economista tratta matematicamente l'etica utilitaristica e introduce le curve di indifferenza.
  • Metretike. Il metodo per misurare probabilità e utilità ( 1887 )
  • Saggi di economia politica ( 1925 )

https://www.okpedia.it/francis-ysidro-edgeworth



  1. La scuola neoclassica
  2. La rivoluzione marginalista
  3. L'individualismo metodologico