Scanner

SCANNERLo scanner è una periferica esterna del computer che consente la digitalizzazione dei documenti cartacei in formato digitale ( file ). È utilizzato per l'acquisizione sul computer delle foto, documenti, immagini cartacee ecc. Lo scanner converte le informazioni presenti su un foglio cartaceo in un'immagine digitale. Il termine scanner deriva dall'inglese to scan ( scandire/esaminare ). Per questo motivo l'operazione di acquisizione di un documento cartaceo è anche detta "scansione" e il dispositivo hardware è anche conosciuto come scansionatore d'immagine o image scanner. Lo scanner è un dispositivo hardware esterno del computer ( periferica esterna ) ed è generalmente collegato alla scheda madre tramite cavo o via wireless. L'uso dello scanner si è diffuso negli anni '90, agevolando la diffusione dell'archiviazione elettronica ( digitalizzazione ) dei documenti, con notevoli benefici in termini di risparmio di carta e di spazio rispetto ai tradizionali metodi di archiviazione. Inizialmente gli scanner sono utilizzati negli uffici. Successivamente l'uso dello scanner si diffonde anche nelle utenze domestiche.

SCANNER COMPUTER

Durante l'operazione di scansione lo scanner illumina il documento riga dopo riga, dall'alto verso il basso, mentre un dispositivo fotosensibile rileva la radiazione riflessa dal documento, ricostruendo le informazioni cartacee in una sequenza di bit. A ciascun pixel della riga viene associato un valore di tonalità e di colore. L'insieme dei pixel consente di ricostruire una copia digitale del documento cartaceo. L'immagine digitalizzata può, infine, essere elaborata dai software di computer grafica ( es. fotoritocco ) e/o archiviata sulla memoria di massa del computer. Gli scanner possono essere di diverse tipologie. I principali tipi di scanner possono essere classificati in scanner piani e scanner portatili.

  • Scanner piani. Gli scanner piani sono simili a una piccola fotocopiatrice, sono comodi da utilizzare per la scansione di singoli fogli di carta. Gli scanner piani sono collegati al computer via cavo. Dopo la scansione lo scanner invia al computer i dati della digitalizzazione del contenuto cartaceo per l'archiviazione sotto forma di file. Lo sportello superiore dello scanner si richiude al di sopra dell'area di scannerizzazione, ciò consente di proteggere il foglio dalla luce esterna e far aderire perfettamente il foglio alla superficie dello scanner e ottenere una migliore scannerizzazione dell'immaigne.
  • Scanner portatili. Gli scanner portatili sono caratterizzati da dimensioni, peso e spessore inferiori rispetto agli scanner piani. Sono progettati per l'utilizzo esterno con dispositivi mobile e con computer portatili. Gli scanner portatili compensano il vantaggio della portabilità con minori performance in risoluzione grafica e velocità di scansione.
  • SCANNER MANUALEScanner manuali. Gli scanner manuali sono ancora più piccoli ma la qualità di scansione è fortemente influenzata dal movimento della mano. Gli scanner manuali per computer sono progressivamente sostituiti dagli scanner piani. L'uso degli scanner manuale è ancora diffuso come lettori ottici e lettori di codici a barre.

Attualmente lo scanner è generalmente una periferica hardware a basso costo e, sempre più spesso, è integrato direttamente nelle stampanti ( stampanti multifunzione ). Esistono, infine, degli scanner nati per acquisire le pellicole fotografiche (negativi) e le diapositive. Recentemente hanno conosciuto un ampia diffusione gli scanner integrati nelle stampanti multifunzione. La qualità della scansione dei documenti è determinata dalla tipologia e dalle caratteristiche tecniche dello scanner. Le principali caratteristiche tecniche di uno scanner sono le seguenti:

  • Risoluzione scanner. La risoluzione della scansione determina il grado di dettaglio dell'acquisizione. Questa caratteristica è misurata in dpi. Quanto maggiore è la risoluzione dello scanner tanto più dettagliata e rifinita è l'immagine digitalizzata. Ad esempio, per un fax è sufficiente una risoluzione 100 dpi mentre per acquisire una foto cartacea è necessario perlomeno avere uno scanner da 300-400 dpi. Le risoluzioni superiori a 1000 dpi sono solitamente utilizzate solo in ambito professionale. Occorre sottolineare che la maggiore risoluzione implica indirettamente anche file di dimensioni superiori. È comunque possibile selezionare risoluzioni anche inferiori. Ad esempio, uno scanner da 1200 dpi può scannerizzare documenti anche a 200 dpi. È bene considerare soltanto la risoluzione ottica. La risoluzione interpolata è soltanto un escamotage software per migliorare la risoluzione delle immagini.
  • Colori. La profondità dei colori determina la capacità dello scanner di riconoscere i colori del documento cartaceo e digitalizzarli con fedeltà. Quanto maggiore è la profondità di colore dello scanner, tanto più il documento digitale rispecchia quello cartaceo. In genere uno scanner ha una profondità di 24 bit, 8 bit per ogni colore primario RGB ( Red, Green, Blue ) per una profondità pari a 16,7 milioni di colori. Esistono comunque anche scanner con profondità superiori, ad esempio a 48 bit.
  • Velocità di scansione. È un aspetto molto importante, soprattutto se dovete acquisire una grande quantità di documenti. Per un utilizzo sporadico è sufficiente uno scanner con interfaccia USB. Per ottenere velocità superiori è, invece consigliabile orientarsi verso i modelli scanner con interfaccia SCSI.
  • SCANNER CON CARICATORECaricatore automatico. Il caricatore automatico è un dispositivo che consente di acquisire un gran numero di fogli singoli senza dover ogni volta sostituire il foglio sullo scanner al termine dell'acquisizione. È una caratteristica molto utile se l'utente deve scansionare molti fogli contemporaneamente. Per altre esigenze inferiori è, invece, preferibile orientarsi verso i modelli più economici di scanner privi di caricatore automatico.
  • Formato di scansione. Gli scanner a basso costo sono generalmente predisposti per la scansione di fogli in formato A4. Per esigenze diverse, ad esempio per la scansione di fogli A3, è necessario orientarsi verso i modelli di scanner professionali, più grandi e più costosi.
  • Software di acquisizione. Gli scanner sono quasi sempre accompagnati dal cd/dvd-rom di installazione dei driver e del software di acquisizione. In alcuni casi il software può includere anche programmi accessori come il fotoritocco e software OCR per il riconoscimento dei caratteri.
  • Cavi. Nelle confezioni degli scanner potrebbero non essere inclusi i cavi di collegamento al computer. È quindi opportuno verificare sulla confezione l'eventuale mancanza del cavo al fine di evitare di dover tornare una seconda volta al negozio per acquistarlo a parte.

OCR. I software OCR elaborano l'immagine digitalizzata di un documento cartaceo, al fine di riconoscere i caratteri del testo e di convertire l'immagine in un vero e proprio testo, elaborabile tramite i software di word processing. Il riconoscimento ottico dei caratteri consente di creare, dopo la scansione, un file di testo anziché un file immagine.




Periferiche del computer

Periferiche di input

Periferiche di output

Periferiche di input/output