Fotosintesi clorofilliana

La fotosintesi clorofilliana è un processo biochimico degli organismi autotrofi, finalizzato a sintetizzare il glucosio dall'acqua e dal diossido di carbonio, utilizzando l'energia della luce solare. Il processo permette alle piante di trasformare l'energia solare in energia chimica. La luce solare viene catturata dalla clorofilla contenuta nelle piante, un pigmento verde fotosensibile all'intero dei cloroplasti. Oltre alla luce solare e alla clorofilla, gli altri fattori indispensabili per la fotosintesi sono l'acqua contenuta nel terreno e l'anidride carbonica (diossido di carbonio) dell'aria. Grazie alle sostanze inorganiche semplici prodotte dalla fotosintesi clorofilliana ha luogo il processo alimentare delle piante e degli organismi. Il prodotto finale della fotosintesi è il glucosio (energia chimica), a sua volta utilizzato per produrre molecole ad alto contenuto energetico (ATP). Il glucosio prodotto dalla fotosintesi clorofilliana è utilizzato direttamente dagli organismi vegetali per l'alimentazione e indirettamente da tutti gli altri organismi viventi tramite la catena alimentare. Il processo della fotosintesi clorofilliana è importante anche per la produzione di ossigeno, indispensabile per la vita.