La biologia

La biologia è la scienza che studia gli organismi viventi. La biologia si occupa di descrivere e classificare gli organismi viventi indagando sui fenomeni che si verificano al loro interno e sulle relazioni tra organismi viventi della stessa specie o di specie diverse. È la scienza che studia gli organismi viventi e tutto ciò che riguarda la vita (materia animata). Il termine biologia deriva dal greco bios (vita) e logos (studio).

Il campo di studio della biologia può essere sintetizzato nel seguente modo: la biologia descrive e classifica la forma degli organismi viventi, i fenomeni che si verificano al loro interno e le relazioni tra organismi viventi. La materia è comunque molto vasta e comprende un grande numero di discipline spesso indipendenti tra loro. Lo scopo principale della biologia è indagare sulla vita ed individuare le caratteristiche comuni di tutti gli esseri viventi.

Per raggiungere il proprio obiettivo la biologia utilizza gli strumenti ed i principi della scienza sperimentale. Come altre scienze naturali che studiano la materia inanimata (fisica, chimica ecc) anche lo studio della biologia si basa sull'osservazione dei fenomeni naturale al fine di comprendere la legge universale del funzionamento.

La storia della biologia

La biologia è una disciplina di studio che fonda le proprie origini nella storia antica come ramo della medicina. Per molti secoli è considerata soltanto come una branca della medicina. Inizia a configurarsi come scienza a se stante a partire nel XVII secolo con l'introduzione del metodo sperimentale. A partire dal XVIII secolo gli studi iniziano a delineare un campo d'indagine autonomo.

Nel corso dell'Ottocento sono compiuti veri e propri balzi in avanti con l'enunciazione della teoria cellulare, le teorie evoluzioniste e la citologia. Basti ricordare la teoria evolutiva di Darwin, le leggi sull'ereditarietà di Mendel, gli studi sulla costituzione cellulare degli esseri viventi di Schwann e Schleiden. Grazie all'ausilio della tecnologia, i microscopi ottici prima ed elettronici dopo, i biologi possono iniziare a studiare con precisione l'infinitamente piccolo.

Nel XX secolo si sviluppa lo studio della biologia molecolare e della genetica con applicazione nel settore dell'ingegneria genetica e delle biotecnologia. La biologia viene suddivisa in diverse branche e rami di studio: botanica, zoologia, microbiologia, genetica, biologia molecolare ecc.

La biologia è così diventata una disciplina scientifica autonoma, seppure continuando a essere interdipendente con molte altre discipline scientifiche, quali la medicina, le scienze umane, le scienze ambientali, la chimica ecc.

condividi su Facebook

 
 
commenti