Detto in breve... in lingua inglese

Nella forma scritta della lingua inglese è necessario dimenticare la lingua italiana. Talvolta, nella nostra lingua, siamo portati ad utilizzare frasi fatte, modi di dire, introduzioni molto prolisse, le quali mal si adattano ad una conversazione in lingua inglese. Pur essendo comprensibile e corretta, una frase prolissa in lingua italiana non otterrebbe una pari efficacia comunicativa in lingua inglese. Quando si scrive in inglese è sempre preferibile utilizzare la forma più corta di una frase. Facciamo qualche esempio pratico:

  • "at the present time" --> "now"

La frase "at the present time" (in questo momento) è corretta. Tuttavia, potremmo accorciare notevolmente il discorso scrivendo "now" (ora). Il messaggio non cambierebbe e, di sicuro, il nostro interlocutore (o il lettore) apprezzerà la cortesia. Allo stesso modo possiamo fare altri esempi:

  • "in the event that" --> "if"
  • "the reason why is that" --> "because"

Si tratta di ribaltare l'abitudine tipicamente italiana di allungare il brodo del discorso e fare della concretezza verbale una propria virtù. L'uso di forme prolisse tende ad appesantire la discussione e rende più difficoltoso per il lettore seguire il filo del discorso. La forma breve, al contrario, rende la comunicazione in inglese più diretta ed efficace. Ciò vale, in particolar modo, nelle comunicazioni scritte in un contesto lavorativo e professionale.

https://www.okpedia.it/inglese/detto-in-breve-lingua-inglese


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Lingua inglese