Pubblicità email

La pubblicità tramite email non va confusa con lo spam. E' importante ribadire questa differenza. Per pubblicità via email intendiamo esclusivamente l'acquisto di spazi pubblicitari sulle newsletter o l'invio di DEM (Direct E-Mailing) ad utenti regolarmente iscritti ai servizi online. Lo spam è invece l'invio di email pubblicitare non richieste dall'utente ed è proibito dalla legge.

Come sponsorizzare le newsletter

Il criterio di individuazione delle newsletter è simile a quanto già detto per i banner. In primo luogo dovete individuare i siti in target, vicini alla vostra potenziale clientela, e verificare l'esistenza del servizio newsletter. Una volta individuato il sito si passa a negoziare l'acquisto dello spazio sulla newsletter tenendo conto del numero di iscritti e del numero delle spedizioni (deliveries). La pubblicità all'interno di una newsletter non occupa l'intero spazio della comunicazione, bensì si affianca alle news sotto forma di link testuale o di banner pubblicitario. E' generalmente molto piccolo ed è quindi molto importante che sia ben visibile nella parte alta della newsletter.

Differenza tra newsletter e DEM

La pubblicità tramite DEM (Direct E-Mailing) è simile per molti versi a quella sulle newsletter. La pubblicità viene veicolata tramite email ad utenti iscritti al servizio. Rispetto alle newsletter la DEM veicola soltanto il messaggio pubblicitario dello sponsor senza altre informazioni o news. Il messaggio è quindi ben visibile. Per questa ragione il prezzo di acquisto di una DEM è sensibilmente più elevato rispetto alla pubblicità newsletter. Le DEM possono essere inviate agli iscritti newsletter, se questi hanno accettato in fase di registrazione di ricevere comunicazioni pubblicitarie dall'editore, oppure a una lista di utenti selezionati da un database marketing. Le società leader nel database email-marketing in Italia sono Cemit, Consodata, Buongiorno. Per approfondimenti Dem e Direct E-Marketing.

condividi



 
 
commenti