OkPedia  | Home | Filosofia | pdfStampa | pdfPDF |

Filosofia

La filosofia è una disciplina molto antica, risalente all'antica Grecia, che si occupa di studiare il senso del mondo e dell'esistenza dell'uomo, cercando di comprendere e definire i limiti e le possibilità della conoscenza. Il termine filosofia deriva dalla parola greca φιλοσοφiα, formata da φιλεῖν (filèin), "amare", e σοφiα (sofìa), "sapienza", ossia "amore per la sapienza". E' comunque difficile dare un'unica definizione della filosofia, poiché gli stessi filosofi, nel corso del tempo, si sono orientati su problemi di natura diversa, dallo studio dell'uomo a quello della conoscenza della ragione o della conoscenza dell'essere, etc. La filosofia può essere caratterizzata dall'obiettivo ambizioso di voler rappresentare tutto il sapere assoluto oppure da quello, più moderato, di studiare le metodologie del sapere.

Amore della sapienza. Nel corso del tempo si sono affiancate diverse prospettive filosofiche nel pensiero occidentale, ognuna delle quali si trova accomunata alle altre dall’esigenza di spiegare il senso dell’esistenza, e di dare vita ad una cognizione unitaria del mondo. Già Platone spiega la filosofia come amore della conoscenza: la filosofia non deve essere considerata una forma di sapienza certa, ma deve essere inserita nella prospettiva di una continua ricerca della verità. Secondo la prospettiva di Platone, l’amore per la sapienza è qualcosa che ci accompagna per tutta la vita, in quanto tale amore è impossibile che nasca da un’assoluta pienezza (sapienza assoluta) o da un’assoluta mancanza (ignoranza assoluta). Colui che sa, il sapiente, cerca ciò che non sa. Colui che non sa, l’ignorante, non sa nemmeno di dover cercare ciò che non sa.

Filosofia come studio del tutto. In senso generale la filosofia è lo studio di tutte le cose, reali o ideali, allo scopo di comprenderne l'origine, la natura e il fine. La filosofia è lo studio di tutto tramite procedimenti razionali basati sulla logica concettuale. Si distingue dalle scienze che, invece, si occupano di studiare i singoli settori del sapere per motivi conoscitivi o pratici avvalendosi della logica matematica e dell’esperimento.

Analisi critica delle conoscenze umane. Per alcuni filosofi moderni, quali ad esempio J. Locke, I. Kant, D. Hume, ecc, la filosofia ha l'obiettivo fondamentale di indagare sui limiti del sapere. Questa concezione nasce dalla considerazione di Locke secondo la quale qualsiasi tipo di ricerca filosofica è finalizzata a capire quali oggetti l'intelletto umano è in grado di trattare.

La filosofia è la scienza del sapere, dell'essere e dell'esistenza. Il termine filosofia deriva dal greco φιλοσοφßα, a sua volta composta dalle parole φιλεῖν (amare), amare e σοφßα (sapienza). Messe insieme le due parole possono già dare un'idea della filosofia: "amore per la sapienza". La filosofia è una disciplina che pone domande e cerca delle risposte sul senso dell'esistenza umana e sui limiti della conoscenza. Il campo di studio è compreso tra l'esigenza più elevata di rappresentare il sapere assoluto e quello, più minimalista, di indagare sui metodi del sapere (metodologismo). Secondo Aristotele la filosofia nasce dal senso di stupore dell'uomo e dalla sua inquietudine nei confronti del suo rapporto con il mondo esterno. In una sola parola, la filosofia indaga sul senso della vita. Secondo Platone la filosofia non è la sapienza posseduta, bensì l'amore per la sapienza a la ricerca continua della verità. Il sapiente non cerca ciò che già sa. L'ignorante non sa di dover cercare ciò che non conosce. La ricerca della verità sul senso della vita e l'assenza di risposte compiute generano un comune senso di inquietudine nell'uomo. Dall'inquietudine hanno origine la filosofia e il discorso filosofico. In senso generale la filosofia è la scienza del tutto, in quanto indaga non su una singola materia del sapere dell'uomo bensì su tutta la sapienza, al fine di ricercare la verità sul senso della vita.

condividi



 
 
commenti