OkPedia  | Home | Impresa | Azienda | Indice | pdfStampa | pdfPDF |

Azienda

L'azienda è una organizzazione che coordina i fattori produttivi, la tecnologia e le informazioni al fine di produrre prodotti e servizi per soddisfare i bisogni dei consumatori (domanda di mercato). Questa definizione di azienda integra in sé le caratteristiche principali dell'azienda:

  • coordinamento dei fattori e tecnologia
  • produzione (offerta di mercato)
  • soddisfazione dei bisogno (domanda di mercato)

L'azienda è una organizzazione di persone e di beni economici (materiali e immateriali) finalizzata al soddisfacimento diretto o indiretto dei bisogni umani attraverso una serie di operazioni. L'insieme degli elementi che compongono un'azienda sono tra loro collegati, contribuendo a formare il sistema azienda. L'azienda è un sistema aperto al cui interno operano elementi costitutivi (persone, tecnologie, know-how, procedure) collegate tra loro da relazioni interne (interelementi) ed esterne fra l'azienda e il mondo esterno ( ambiente ). Gli elementi dell'impresa sono interrelati e interagenti. Ciascuno di essi svolge un ruolo e una funzione che contribuisce al raggiungimento degli obiettivi dell'impresa. Le relazioni tra gli elementi interni e l'ambiente esterno sono caratterizzati da una elevata dinamicità. L'azienda è influenzata dall'ambiente esterno (es. concorrenza, mercato,ecc.) che, a sua volta, contribuisce a modificare. In risposta agli stimoli esterni l'azienda modifica il rapporto fra gli elementi interni.

RELAZIONI AZIENDA

Differenza azienda e impresa. Spesso il termine azienda è utilizzato come sinonimo di impresa ma, in realtà, le due parole hanno un significato diverso (v. differenze azienda e impresa). Nell'ordinamento giuridico italiano l'azienda trova una sua definizione nell'articolo 2555 del codice civile che la definisce come "un complesso di beni organizzati dall'imprenditore per l'esercizio dell'impresa". In conclusione, l'azienda può essere definita come lo strumento utilizzato dall'imprenditore per raggiungere gli scopi dell'impresa.

Tipi di aziende. Esistono diverse tipologie di aziende. Sulla base della natura del soggetto giuridico le aziende possono essere classificate in:

Sulla base delle finalità perseguite le aziende possono, inoltre, essere classificate in

Nelle aziende di consumo la produzione è destinata a soddisfare i bisogni di chi lavora nell'azienda. È il caso, ad esempio, dell'autoconsumo della produzione agricola delle aziende agricole familiari. Nelle aziende di produzione i prodotti/servizi sono offerti e scambiati sul mercato per ottenere un corrispettivo economico.

Nei beni aziendali non sono inclusi tutti i fattori produttivi. Ad esempio i lavoratori, pur essendo coordinati dall'imprenditore, non possono essere considerati beni dell'azienda. Allo stesso modo non sono considerati beni aziendali i contratti stipulati dall'azienda. Nella definizione generale d'impresa non abbiamo inserito la massimizzazione del profitto in quanto soltanto le imprese privati operanti nel mercato devono tenere in conto questo obiettivo. Altre aziende hanno un orientamento diverso, basti pensare alle aziende familiari, alle aziende non profit, alle aziende statali ecc. L'orientamento alla massimizzazione del profitto va distinto dalla esigenza di minimizzare i costi. Quest'ultimo aspetto caratterizza tutte le aziende. Anche quelle non orientate al profitto hanno l'esigenza di organizzare le risorse al meglio, evitando gli sprechi, per ottenere quella competitività necessaria per sopravvivere sul mercato. Nel caso delle aziende orientate al profitto la minimizzazione deicosti si affianca all'obiettivo di massimizzazione del profitto. Questi aspetti sono conosciuti anche come obiettivi di "economicità d'impresa" e di "efficienza allocativa".

L'azienda in Italia. Nell'ordinamento giuridico italiano l'azienda è "il complesso dei beni organizzati dall'imprenditore per l'esercizio dell'impresa" (art.2555 c.c.). I beni sono coordinati dall'imprenditore a cui spetta la titolarietà dell'azienda. I beni per l'esercizio dell'impresa possono essere classificati in:

  • beni materiali (macchinari, merci, materie prime, edifici, ecc.)
  • beni immateriali (marchi, brevetti, know how, ecc.)
( okpedia )

condividi



 
 
commenti






note

  • Definizione di azienda. Le aziende sono organizzazioni di uomini e mezzi finalizzate alla soddisfazione dei bisogni umani che richiedano consumo di beni economici e pertanto anche la loro produzione e distribuzione. Queste finalità non sono raggiungibili dall'azione isolata e individuata di ciascun uomo, bensì in aziende distinte operanti nella società. Soprattutto nelle società moderne basate sulla divisione del lavoro e sulla specializzazione il ruolo delle aziende è di fondamentale importanza.
  • Unità nella molteplicità. Le aziende si presentano come un elemento intermedio fra gli individui e lo Stato, in altri termini come una cellula dell'ordinamento economico in sé indipendente dalle altre ma allo stesso tempo a queste ultime fortemente legata da rapporti diretti o indiretti da cui deriva la sua stessa esistenza. La molteplicità delle aziende si presenta in continuo mutamento ed evoluzione allo stesso modo che in un organismo umano dove le singole cellule si rinnovano mantenendo integro l'insieme. Così in una singola azienda possono cambiare le persone o i rapporti d'affari senza per questo porre fine all'esistenza dell'azienda. In un'ottica macroeconomica le aziende nascono, crescono, si fondono o muoiono. Tutto questo avviene senza rompere la continuità del sistema economico.