Scarsità

La scarsità è una delle condizioni di esistenza dell'economia politica e dei beni economici. La scarsità è l'insufficienza quantitativa di un bene in confronto al fabbisogno. La mancanza di beni sufficienti a soddisfare la domanda spinge gli operatori economici allo scambio di mercato per soddisfare i propri bisogni. La scarsità di un bene o di una risorsa determina anche il suo prezzo economico positivo, ossia il prezzo che un operatore economico dovrà pagare sul mercato per entrare in possesso del bene economico. La condizione di scarsità può essere evidenziata con la frase "nessun pasto è gratis". In caso di assenza di scarsità non ci sarebbe ragione di ricorrere allo scambio in quanto il bene sarebbe disponibile gratuitamente per tutti ( beni liberi ). Un esempio di bene libero è l'aria. Il concetto di scarsità è fortemente dipendente dal fabbisogno. Un bene può essere scarso anche se disponibile in enormi quantità se il fabbisogno umano ( domanda ) è ancor più elevato. In economia politica la scarsità è pertanto un concetto relativo e non assoluto.

L'aria è un bene di fondamentale importanza per la vita. Senza respirare l'aria nessun uomo potrebbe vivere. Ciò nonostante, l'aria non è considerabile un bene economico poiché è disponibile in quantità sovrabbondante rispetto al fabbisogno umano ( domanda ).

https://www.okpedia.it/scarsita



note


  • Nel XV secolo Antonio Pierozzi ( sant'Antonino da Firenze ) descrive una teoria soggettivistica del valore in cui la scarsità ( raritas ) è uno dei fattori determinanti del valore. Secondo l'autore, il valore delle merci è determinato dal costo di produzione, dalla scarsità ( raritas ) della merce e dalla stima degli individui ( complacibilitas ). L'autore scrive in un'epoca in cui è ancora dominante la dottrina del giusto valore della scolastica di Tommaso d'Aquino, da cui si allontana assumendo una posizione critica. Ciò rende ulteriormente interessante il suo contributo intellettuale. L'ipotesi del valore di Antonio Pierozzi anticipa diverse considerazioni sul valore-scarsità che saranno compiutamente approfondite tre secoli più tardi nelle teorie economiche del XIX secolo.

faq

  1. Cos'è la scarsità in economia? La scarsità è una condizione di esistenza dell'economia. Consiste nella disponibilità limitata di un bene rispetto ai bisogni. In altri termini, un bene economico è disponibile sul mercato in quantità inferiore rispetto alla quantità domandata qualora il suo prezzo fosse nullo. La condizione di scarsità spinge gli uomini a soddisfare i propri bisogni mediante lo scambio di beni. Un altro importante effetto della scarsità è la necessità di individuare un'allocazione ottima delle risorse scarse tra le molte combinazioni possibili in quanto in condizioni di scarsità delle risorse la produzione di un bene implica la rinuncia alla produzione di un altro bene.

Economia politica

  1. L'economia politica
  2. La scienza economica
  3. La microeconomia
  4. La macroeconomia
  5. La storia del pensiero economico