Web

Web è un servizio della rete Internet che consente di visualizzare contenuti in modo ipertestuale. Web è l'abbrevazione di World Wide Web ed è conosciuto anche con la sigla WWW. Il web è composto da tre elementi principali:

  • URI. È una tecnologia per identificare in modo univoco ogni risorsa collegata alla rete internet.
  • HTTP. È un protocollo di trasmissione dei documenti tra le macchine collegate alla rete.
  • HTML. È il linguaggio che permette di scrivere un documento ipertestuale..

Una delle principali caratteristiche del Web è il collegamento delle pagine tramite i cosiddetti link, i quali consentono agli utenti di passare da una pagina web ad un'altra semplicemente cliccando sui collegamenti attivi (detti link)

La storia

Il Web è stato progettato in un progetto di ricerca del Cern dai ricercatori Tim Berners-Lee e da Robert Cailliau nel 1990. La nascita del Web è datata 6 agosto 1991 con la prima messa online di un sito web da parte di Berners-Lee. Successivamente, nel 1993, il Web inizia ad essere utilizzato dalle università americane come strumento di scambio delle informazioni.

Negli anni successivi il Web conosce una rapida diffusione come strumento di condivisione delle informazioni e di contatto anche al di fuori del mondo accademico grazie allo sviluppo di browser che agevolano ulteriormente la navigazione tra i contenuti online. All'interno del Web nasce l'e-commerce ( commercio elettronico ) e la pubblicità online.

Le fasi di sviluppo dal web 1.0 al 3.0

L'evoluzione del web è generalmente suddivisa nei seguenti stadi:

  • Web 1.0. Il web 1.0 ( uno punto zero ) è il periodo pionieristico del web degli anni '90. In questa fase il web è caratterizzato da siti web statici o dinamici, web magazine, community online, forum, chat, directory e motori di ricerca. Si diffonde su scala globale l'utilizzo della posta elettronica, via client o webmail, e dei browser per navigare sulla rete Internet ( Mosaic, Explorer, Netscape ). Nel web 1.0 gli utenti ( web surfer ) sono prevalentemente dei fruitori passivi delle informazioni pubblicate online nei siti web. I siti web personali negli spazi web liberi sono difficili da gestire per gli utenti privi di conoscenze tecniche. Gli utenti in grado di gestire una propria pagina web personale conoscono il linguaggio html e sono comunemente chiamati webmaster.
  • Web 2.0. Il web 2.0 ( due punto zero ) è l'evoluzione del web che si verifica prevalentemente negli anni duemila. In questa fase gli utenti smettono di essere soltanto dei fruitori passivi di informazioni per diventare anch'essi produttori di informazioni. Il web 2.0 è caratterizzato dapprima dalla diffusione delle piattaforme blog e successivamente dai social network. Nelle piattaforme blog gli utenti, detti blogger, possono curare un diario online senza alcuna conoscenza tecnica. L'approccio user-friendly delle piattaforme blog consente a tutti di scrivere online. Nei social network gli utenti possono, invece, aprire una pagina personale per mantenere le relazioni con amici e conoscenti.
  • Web 3.0. Il web 3.0 ( tre punto zero ) è l'ultima evoluzione del web. Si diffondono le applicazioni avanzate legate all'intelligenza artificiale e alla geolocalizzazione degli utenti. Sono compresi nel web 3.0 anche la consultazione delle informazioni online in forma semantica ( web semantico ) e le prime sperimentazioni online sulla realtà virtuale e sulla realtà aumentata.

La differenza tra web e internet

Pur essendo spesso utilizzati come sinonimi, il Web non deve essere confuso con Internet. Il Web è una particolare interfaccia di visualizzazione delle informazioni trasportate fisicamente dalla rete Internet, la quale è pre-esistente al web.

condividi su Facebook

 
 
commenti



note

Il World Wide Web è un servizio di accesso alla rete Internet che consente di visualizzare documenti situati in server diversi tramite un sistema di navigazione basato sull'ipertesto. Il World Wide Web è nato nel 1990. È conosciuto anche con la sigla WWW o semplicemente con l'espressione Web (ragnatela). Il World Wide Web non ha limiti territoriali. Le informazioni sono registrate su computer (server) dislocati in ogni parte del mondo. Ogni server è connesso alla rete Internet ed è caratterizzato da un numero univoco di riconoscimento detto Ip (Internet Protocol). Su uno stesso server possono risiedere diversi siti web ognuno dei quali è caratterizzato da un indirizzo Url che lo contraddistingue da una lista di documenti (pagine web). Le informazioni contenute nelle pagine web possono essere visualizzate dai fruitori del servizio web (detti utenti o internauti) che vi accedono tramite una connessione ad Internet per navigare tra i vari server. Gli utenti possono digitare sul proprio computer il numero Ip del server, l'indirizzo URL del sito web o della pagina desiderata. Il Web è stato sviluppato nel 1991 da Tim Berners-Lee e da Robert Cailliau, ricercatori del CERN, per organizzare l'archivio dei documenti scientifici e per facilitare la consultazione da parte degli scienziati e dei ricercatori. A partire dal 1993 il World Wide Web esce dall'ambiente scientifico ed accademico in cui è nato per diventare un sistema di condivisione dei documenti aperto a tutti. La libertà di accesso e di pubblicazione facilita la nascita di un mondo digitale in cui comunicare (giornali online, blog, social network, ecc.) e del commercio elettronico.

Il 13 marzo 1989 il ricercatore inglese del Cern di Ginevra, Tim Berners-Lee, progetta un innovativo sistema di gestione dell'informazione per agevolare lo scambio delle informazioni tra gli scienziati del Cern ed i loro colleghi nel mondo. Il sistema ideato da Berners-Lee consente agli scienziati di operare tramite la rete Internet con uno strumento testuale ma anche grafico. Il protocollo WWW permette infatti di navigare in modo ipertestuale, semplificando notevolmente la precedente modalità testuale. Inoltre, il protocollo consente di pubblicare in una stessa schermata sia le informazioni testuali, sia quelle grafiche (foto, immagini, ecc.). Per interpretare il nuovo protocollo WWW gli utenti devono utilizzare un apposito software detto 'browser'. Il sistema ideato da Berners-Lee travalica le mura del Cern per estendersi ben presto nelle università americane e successivamente nel mondo intero. L'impatto del WWW sulla società contemporanea è immenso. Il WWW ha rivoluzionato radicalmente il modo di comunicare su scala planetaria, trasformando uno strumento ad uso scientifico-militare come Internet in un mezzo di comunicazione di massa. Il WWW ha scritto, probabilmente, una pagina molto importante della storia dell'uomo.