Telefono

TELEFONO A MANOVELLAIl telefono è un prodotto nato per consentire la trasmissione della voce umana a distanza. Nel corso dell'ottocento diversi scienziati e inventori si cimentano nella realizzazione del primo "telegrafo parlante". Il primo telefono della storia viene progettato e realizzato dall'italiano Antonio Meucci nel 1871 anche se la paternità dell'invenzione gli viene riconosciuta oltre un secolo più tardi. Altri inventori che hanno legato il proprio nome alla nascita del telefono sono l'inglese David Hughes, il tedesco Johann Philipp Reis, il valdostano Innocenzo Manzetti e gli statunitensi Alexander Graham Bell e Thomas Alva. Il telefono esce dai laboratori scientifici nel 1880. I primi utilizzatori del servizio sono prevalentemente gli operatori di borsa e gli uffici bancari. Il telefono consente di trasmettere dati e informazioni in modo più veloce rispetto al telegrafo. È inoltre più diretto e facile da utilizzare in quanto non richiede alcuna transcodifica del messaggio in alfabeto Morse. I primi telefoni sono caratterizzati da una manovella di chiamata, una pila e un ricevitore e un microfono separati tra loro. TELEFONO PRIMO NOVECENTONel corso del '900 il telefono amplia il proprio bacino di utenza. Negli Stati Uniti degli anni '20 sono abbonati al servizio anche molte utenze domestiche. Il telefono perde il suo contesto business per entrare nel mercato di massa. Nasce in questi anni il mercato delle telecomunicazioni che oggi conosciamo. I costruttori applicano diverse innovazioni di prodotto come, ad esempio, l'unione del microfono e del ricevitore in un unico corpo detto "cornetta" e l'eliminazione della manovella grazie alla presenza di una batteria centrale di rete. Le case costruttrici cominciano anche a differenziare il design degli apparecchi telefonici per consentire un abbinamento ai diversi stili di arredamento. Negli anni '60-'70 i vecchi telefoni fissi a parete sono sostituiti dai telefoni portatili collegati tramite cavo alla presa telefonica.

TELEFONO A CORNETTA

Successivamente sono introdotti sul mercato anche i primi telefoni digitali che sostituiscono il vecchio disco con una tastiera numerica. Negli anni '70 - '80 il telefono è diffuso in modo capillare sia negli uffici che nelle case. Al mercato delle telefonia si affianca quello degli accessori telefonici. Si diffonde l'utilizzo della segreteria telefonica, dei contascatti, del fax, le rubriche telefoniche, dei modem ecc. Oltre agli accessori decolla anche il mercato dei servizi telefonici vocali e i servizi telematici.

TELEFONI CON TASTIERA DIGITALE

Gli anni '90 sono caratterizzati dal decollo della telefonia mobile. I primi telefoni cellulari (o telefoni mobili) sono già utilizzati da diversi anni ma soltanto in questi anni si diffondono su vasta scala. Col passare del tempo la diffusione dei cellulari renderà obsolete le vecchie cabine telefoniche a gettone. Al mercato della telefonia fissa si affianca il mercato della telefonia mobile. Un'altra importante novità degli anni '90 è la diffusione della rete internet che permette agli utenti di collegarsi tramite computer alle banche dati per via telematica. L'ultima rivoluzione del mercato della telefonia arriva negli anni 2000 con la nascita dei servizi Voice over IP che permettono agli utenti di comunicare in forma vocale tramite la rete internet a costi più bassi rispetto ai tradizionali servizi di telefonia fissa o mobile.

https://www.okpedia.it/telefono



Telefono