Referendum istituzionale

Il referendum istituzionale è una consultazione popolare in cui gli elettori sono chiamati a votare le istituzioni o la forma di Stato. I referendum istituzionali non hanno un quorum minimo e sono una forma di referendum a cui si ricorre in eventi storici particolarmente importanti. In Italia il referendum istituzionale si è tenuto il 2 giugno 1946, al termine della seconda guerra mondiale, chiamando gli italiani a decidere tra la repubblica e la monarchia. Parteciparono al voto l'89% degli elettori aventi diritto. Su 24.947.187 di votanti vinse di misura la repubblica con il 54,3% (12.718.641 voti) grazie al preponderante voto repubblicano del nord Italia. Il voto del referendum istituzionale del 1946 ha dato inizio alla Costituente che portò alla nascita dell'attuale Costituzione della Repubblica Italiana. Il referendum istituzionale è attualmente vietato dalla Costituzione, pertanto gli italiani non possono essere nuovamente chiamatia scegliere sulla forma dello Stato. Il referendum del 1946 è anche la prima consultazione referendaria a suffragio universale in Italia con la partecipazione al voto anche da parte delle donne grazie al precedente decreto di Bonomi.

https://www.okpedia.it/referendum_istituzionale


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina