Finanziamento di impresa

Il finanziamento di impresa consiste nelle scelte che un'azienda opera per ottenere i fondi necessari alla copertura finanziaria dei propri costi e investimenti. Il finanziamento d'impresa è un argomento della finanza aziendale. Un'impresa può finanziarsi in vari modi. Le principali fonti di finanziamento di un'impresa sono le seguenti:

  • Credito. Il credito è il canale di finanziamento tradizionale delle imprese. L'impresa ( debitore ) sottoscrive un finanziamento con una banca ( creditore ) per ottenere la liquidità necessaria ad effettuare gli investimenti, obbligandosi a restituire alla banca l'importo del finanziamento maturato di interessi entro una determinata data di scadenza futura. L'accesso al credito non è garantito a tutte le imprese. Le nuove imprese e le piccole imprese hanno, in genere, molte difficoltà ad accedere al credito bancario e/o un costo del finanziamento maggiore ( tasso di interesse ). Le grandi imprese, invece, sono in grado di offrire maggiori garanzie patrimoniali. Oltre ad avere una minore difficoltà di accesso al credito, le grandi imprese ottengono il finanziamento a un costo inferiore poiché la banca creditrice associa al cliente un grado di rischio più basso.
  • Autofinanziamento. L'autofinanziamento è la decisione di un'impresa di reinvestire parte del proprio profitto per finanziare gli investimenti produttivi anziché distribuirlo ai soci azionisti. L'autofinanziamento è la fonte di finanziamento meno costosa poiché non implica il pagamento di interessi a terzi. Tuttavia, può avere un impatto sul grado di soddisfazione degli azionisti e sul corso dei titoli dell'impresa Soltanto le imprese in attivo possono intraprendere questa forma di finanziamento. La scelta di autofinanziamento è, invece, precluso alle imprese di nuova costituzione e a quelle con bilancio in perdita.
  • Azioni / obbligazioni. L'impresa può finanziare i propri investimenti anche mediante l'emissione di titoli azionari e la sottoscrizione di obbligazioni con il pubblico. Nel caso delle azioni, l'azienda cede una parte della proprietà aziendale ai sottoscrittori delle azioni che, così facendo, acquisiscono una quota di comproprietà della stessa e il diritto a ottenere un rendimento economico variabile annuale ( dividendo ). Nel caso delle obbligazioni il sottoscrittore versa all'impresa l'importo senza acquisire la proprietà della stessa, ottenendo il diritto alla restituzione del valore dell'obbligazione e al pagamento di un reddito fisso aggiuntivo ( interesse ) entro una determinata data di scadenza futura. A differenza dell'azione, un titolo di obbligazione presenta le caratteristiche del prestito poiché non modifica le quote di proprietà dell'azienda.
https://www.okpedia.it/finanziamento_di_impresa





Finanza aziendale