OKPEDIA FINANZA PERSONALE

Finanza personale

La finanza personale è l'applicazione dei principi della finanza alle scelte e alle decisioni di un individuo (persona fisica) o di una famiglia. E' il settore della finanza che concerne le attività di risparmio e di investimento delle famiglie e degli individui e consiste nell'analisi della gestione finanziaria di un nucleo familiare. Il patrimonio, i flussi monetari in entrata e in uscita, i debiti e i crediti di una persona sono sintetizzati in un prospetto allo scopo di ottimizzarne la gestione attraverso la gestione del risparmio, un bilancio familiare e la stesura di piani di budget compatibili con i debiti della famiglia. La finanza personale è una branca dell'economia personale ( economia domestica ) da cui si distingue per il ricorso alle tecniche finanziarie e alle tecnologie informatiche. A partire dalla situazione di una famiglia viene redatto un bilancio semplificato e uno o più obiettivi di medio-lungo termine. Il raggiungimento degli obiettivi è subordinato al rispetto di un piano operativo, redatto da consulenti finanziari, che vincola le decisioni di acquisto e di spesa della famiglia nel corso del tempo. Il rispetto del piano è soggetto al monitoraggio annuale e può eventualmente essere modificato nel caso di importanti cambiamenti nell'unità familiare (es. perdita del posto di lavoro, nascita di un figlio, ecc.). I piani di finanza personale sono uno strumento finanziario particolarmente diffuso nei paesi anglosassoni.

Le famiglie ( risparmiatori ) hanno l'esigenza di investire in attività con rendimento positivo per preservare il valore nominale e reale del denaro, nonché predisporre una struttura della spesa familiare che sia compatibile con la struttura delle entrate, adottare un piano di accumulo del risparmio che consenta di affrontare delle spese impreviste o di emergenza, l'acquisto di una casa, la pensione futura, le spese universitarie di figli, ecc. Qualsiasi famiglia ha l'esigenza di preservare il valore reale del risparmio dalla costante erosione dell'inflazione dei prezzi, investendoli in attività finanziarie in cui il rendimento sia almeno pari all'inflazione e il rischio dell'investimento non sia elevato. In passato queste decisioni erano prese dai singoli individui. Ad esempio, in passato era molto frequente creare un fondo di sicurezza in banca ( depositi postali, conti correnti bancari, ecc. ) e investire una parte del risparmio nell'acquisto di titoli pubblici ( es. Bot, Btp, Cct, ecc. ). Tuttavia, non sempre le scelte individuali sono razionali poiché le persone hanno un orizzonte molto limitato nel tempo ( miopia del consumatore ), sono tentati dagli acquisti impulsivi e non hanno il tempo e la competenza necessaria per gestire un portafogli di investimenti, ecc. Nella finanza personale i soggetti intermediari si occupano di tutto questo. Sulla base degli obiettivi di medio-lungo periodo di una famiglia, i consulenti di finanza personale analizzano il flusso di entrate e di uscite delle famiglie, stilano un piano di risparmio e di investimento ( es. investimenti collettivi, fondi comuni di investimento, conti deposito, investimenti finanziari, titoli pubblici, titoli azionari ecc. ) e di gestione del patrimonio familiare. In genere, il piano finanziario consente alla famiglia di ottenere una diversificazione degli investimenti e ridurre il rischio medio di portafoglio del risparmiatore. Il piano finanziario familiare viene consegnato alla famiglia che dovrà poi attenersi al rispetto delle indicazioni ed effettuare gli investimenti consigliati dal consulente. Successivamente il consulente di finanza personale e la famiglia si incontrano a scadenze periodiche predefinite ( annuale, semestrale, ecc. ) per verificare il bilancio familiare e aggiornare il piano finanziario della famiglia.

https://www.okpedia.it/finanza_personale



Finanza