Algoritmo della collaborazione

L'algoritmo della collaborazione (o algoritmo della solidarietà) è il risultato di una ricerca nel settore dell'intelligenza artificiale condotta dai ricercatori dell'École Polytechnique Fédérale, coordinati da Dario Floreano, e dall'Università di Losanna (Svizzera). In un ambiente chiusi sono stati collocati 20 piccoli robot la cui funzione primaria è la ricerca del cibo. Una volta trovato il cibo il robot ha il compito di trasportarlo verso una base e decidere se condividere o meno il "trofeo" con gli altri robot. Al termine di ogni ciclo i ricercatori prelevano una parte degli algoritmi dei robot "vincenti" per inserirli in quelli "perdenti", simulando in tal modo il passaggio delle generazioni e il processo di selezione naturale. Alla fine dell'esperimento il team di ricerca ha rilevato la tendenza dei robot "vincenti" a condividere il cibo con i robot "parenti", ossia quei robot con algoritmi simili o uguali. Tra i robot parenti si instaura un rapporto di cooperazione. Il risultato conferma la teoria del biologo evoluzionista William Hamilton in base alla quale un individuo tende a sacrificare il proprio benessere personale a vantaggio di quello della propria famiglia garantendo, in tal modo, la trasmissione e la sopravvivenza del patrimonio genetico condiviso della famiglia. Nel mondo animale è comune osservare fenomeni di collaborazione di questo tipo (es. volo in formazione degli uccelli, sciame d'api, lavoro in team delle formiche). La sperimentazione condotta da Floreano ha dimostrato la sua validità anche nel mondo dell'intelligenza artificiale. In determinate condizioni l'evoluzione verso i comportamenti altruisti può avere luogo anche nei robot.

https://www.okpedia.it/algoritmo_della_collaborazione


Segnala un errore o invia un suggerimento per migliorare la pagina


Intelligenza artificiale